Scrittura e tema natale di Anna

Mag 30, 2014 by

Proseguiamo la nostra piccola indagine con la richiesta che ci ha inviato Anna.
Questo il testo da interpretare grafologicamente

anna scritturaAnna possiede una buona vitalità (la pressione delle lettere è sufficientemente marcata) e un’apprezzabile capacità di perseguire le proprie mete, che però le fa consumare molta energia e può comportare un calo nella tenuta psicofisica o un’accentuata stanchezza (scrittura ordinata mantiene il rigo, discendente).

Le doti intellettive sono buone per quanto riguarda l’osservazione e la comprensione degli avvenimenti (largo di lettera). Sotto tono appaiono le sue capacità critiche, intuitive e il controllo della motivazione dei fatti (stretto tra lettere, disuguale metodico delle lettere, stretto tra parole). Ne deriva che Anna può trovarsi in difficoltà quando deve affrontare situazioni nuove , complesse e articolate, che richiedono valutazioni obiettive e tempi operativi immediati (ritmo scrittorio, accurata , largo tra parole ridotto, lettere addossate, convolvoli, ricci flemma).
Nel lavoro tollera poco le improvvisazioni e i fuori programma, che le creano ansia e forti tensioni; preferisce agire secondo schemi già collaudati e azioni sperimentate in precedenza, che le danno sicurezza e le consentono di esprimere le sue buone capacità organizzative. Svolge il suo lavoro con precisione e ordine, qualità che la rendono affidabile, dal punto di vista esecutivo, in tutte le attività pratiche e applicative (accurata, chiara, accartocciata, convolvoli, mantiene il rigo ,rovesciata).
La sua comunicatività tende a valorizzare le sue prestazioni. Se è contestata però, ha difficoltà a sostenere il suo punto di vista ed è più incline a chiudersi in se stessa (chiara, accuratezza grafica, mancanza di angoli, largo tra parole modesto, ricci soggettivismo).
Il suo stile comportamentale è caratterizzato da un accentuato autocontrollo (rovesciata, stretto tra lettere, accartocciata, convolvoli, largo tra parole modesto). Prevale in lei l’orientamento ad adattarsi all’ambiente più che ad affermarsi, manca della grinta necessaria per contrastare gli altri e non possiede la giusta energia per passare all’azione (curva, mancanza di angoli, pressione modesta).
Anna desidera essere apprezzata dall’ambiente ma il timore di sbilanciarsi troppo non le permette, a volte, di esprimere giudizi e sentimenti con franchezza. Si preoccupa di salvaguardare le sue idee, i suoi punti di vista e le sue emozioni, un comportamento che nasconde poca sicurezza e una certa rigidità, e questo rende difficoltosa la socializzazione. Ha l’impressione di non essere capita, e quando qualcuno si avvicina per entrare in relazione con lei, assume spesso un atteggiamento di rifiuto. Per mantenere inoltre sotto controllo le sue manifestazioni emozionali, accumula delle tensioni che possono sfociare in improvvise esplosioni di rabbia (accurata, accartocciata, chiara, convolvoli, discendente, rovesciata, spadiforme).
Nell’affettività ha bisogno di sentirsi valorizzata e dal partner pretende attenzioni, molto affetto e la conferma di essere al centro dei suoi pensieri. Ha difficoltà infatti, a prendere le distanze da se stessa e a lasciarsi andare per paura di andare incontro a delusioni. Nel partner forse ricerca una figura di riferimento (uno dei genitori) che ricalchi quella alla quale è fortemente legata (curva, stretto tra parole, rovesciata, lettere addossate, margini della scrittura).
Nella firma i caratteri risultano più piccoli rispetto a quelli della scrittura, e questo denota in Anna una consapevolezza di non essere sempre all’altezza di quanto desidera apparire.
Punti che la caratterizzano: Perseveranza, sufficiente capacità di applicazione, voglia di far bene, discreta capacità di osservazione, compitezza e buon gusto. Anna dovrebbe esprimere con più spontaneità le proprie emozioni e avere più fiducia in se stessa.

Franco Dagianti

Annagre questa l’interpretazione astrologica in base ai suoi dati di nascita
Anna nasce con uno stellium, cioè con una configurazione astrale nella quale ben tre pianeti Sole, Urano e Plutone, sono in stretta congiunzione tra di loro, nel segno della Vergine e in quinta casa.
La congiunzione Plutone Urano è un aspetto astrologico che si verificò negli anni sessanta, e l’effetto sulla generazione di quegli anni fu ovviamente una grande abilità in un campo prettamente tecnico e una tendenza a chiedere alla vita cose pratiche e tangibili, in linea con il Segno di terra della Vergine che li ospitava.
E proprio la “terra” è l’elemento predominante nel tema di Anna, poiché Sole, Luna e Ascendente sono rispettivamente in Vergine, Capricorno e Toro, tre segni motivati soprattutto da bisogni pratici e da ciò che considerano utile. Ne consegue che nel suo approccio alla vita Anna cerchi sempre di poter utilizzare il mondo materiale, o meglio ancora “reale”, nel modo migliore. Questo implica anche la necessità di elaborare le proprie idee prima di manifestarle, quindi riflessione ma anche introversione, confermata dalla maggioranza dei pianeti sotto l’orizzonte.
La congiunzione del Sole a Urano pungola l’energia solare affinché mantenga la propria indipendenza e libertà, mentre Plutone lo enfatizza specialmente quando si tratta di tirare fuori l’ambizione, l’orgoglio e forse anche un certo protagonismo. Mercurio in Leone, le conferisce molta sicurezza nel comunicare, sia quando parla di se stessa sia nell’esporre le sue idee e convinzioni, e poiché il Leone è un segno di fuoco e pieno di entusiasmo, Anna ha sentito anche l’esigenza di ampliare le proprie conoscenze (Mercurio sestile Giove). E’ probabile che Anna, nella sua vita, abbia provato l’impulso a fare dei colpi di testa e a imporsi agli altri con una certa determinazione, ma la pesante opposizione di Saturno, a fasi alterne, ha frenato queste sue esigenze d’indipendenza e originalità. Un’ipotesi è che le abbia convogliate in attività pratiche (forse originali) nelle quali si è specializzata, per dimostrare al mondo il proprio valore.
Diversa l’energia sotterranea di Plutone che verrà fuori anche attraverso il suo Marte in Scorpione, governato proprio dal Dio degli inferi. Il campo di battaglia,  il settore nel quale maggiore sarà l’impatto dell’energia marziale è proprio il lavoro, perché è lì che Marte agirà, sia nel caso sia sola a dirigere lo spettacolo sia quando sia costretta a condividerlo con gli altri.
Indubbiamente Anna è consapevole di avere notevoli qualità organizzative e ha fiducia nelle proprie capacità, sebbene la Vergine sia prudente, aspetta, osserva, analizza e, con un Ascendente in Toro, tenda ad apparire calma, tranquilla e riflessiva, sempre pronta ad affrontare la vita in maniera concreta e fattiva: c’è un problema? Bene risolviamolo!
E’ una lavoratrice scrupolosa e attenta ma a volte anche testarda, come suggerisce il Toro, e in questi casi più le persone la mettono sotto pressione più lei resiste e non si sposta dalle proprie posizioni.
Anche la Luna in Capricorno e in nona casa, le dà un’intima certezza che le sue idee siano giuste e sacrosante poi però, accanto a questa sua positiva percezione di sé, ecco intervenire Saturno, il signore degli ostacoli, che in Pesci e in casa XI, si pone proprio “contro” Sole, Urano e Plutone, cioè contro lo stellium di cui sopra.
Un Saturno in Pesci è spesso indicativo di una paura di dover affrontare la vita all’esterno, la razionalità e la logica saturnina si disperdono in un mare di emozioni e aspirazioni, con il rischio di non raggiungere mai la concretezza.
L’Undicesima casa è anche lo spazio che riserviamo alle amicizie e ai contatti umani, specie quando siamo inseriti in un gruppo di persone. Ecco questo è il punto di maggior debolezza in quest’oroscopo, poiché Saturno si trova proprio in un settore in cui si è particolarmente sensibili alle norme e alle aspettative sociali, pertanto è proprio nei rapporti che Anna si è sentita maggiormente vulnerabile e quindi più attenta al giudizio degli altri, reagendo magari a volte in modo esagerato ad eventuali critiche o attacchi personali. Sebbene Anna tenti di adattarsi all’ambiente mostrandosi carina, socievole, dolce e servizievole (Venere governatore dell’Ascendente), è in questo campo che si è sentita rifiutata o criticata o dove ha dovuto lavorare di più per essere accettata e compresa. E’ probabile che le difficoltà maggiori siano emerse in campo lavorativo poiché anche Nettuno, da cui dipende quel Saturno, se da un lato la spinge a superare la solitudine e a coinvolgersi con gli altri, dall’altro le regala una visione idealizzata delle persone che frequenta, un atteggiamento  sempre foriero di delusioni.
Da un punto di vista affettivo Anna si esprime tramite la sua Luna in Capricorno e la sua Venere in Bilancia, i due pianeti femminili più indicativi della capacità di amare e di sentirsi a sua volta gratificata dall’amore dell’altro. Tra di loro però si forma un aspetto di quadratura ed entrambi sono sotto l’influenza di Saturno che rende la Venere troppo razionale e prudente nel concedersi e la Luna poco a suo agio con le proprie sensazioni e bisogni affettivi, pur desiderando, come tutti, di poter condividere la propria vita con qualcuno. C’è però da tenere in considerazione che la sua settima casa è in Scorpione, pertanto i rapporti sentimentali potrebbero essere comunque vissuti con intense emozioni, che non escludono sentimenti di gelosia e possessività.
Anna ha molte qualità e punti di forza e sono concentrati proprio in quello stellium in Vergine, che non solo le danno capacità e abilità particolari, ma anche una concretezza nell’affrontare i problemi della sua vita. Dovrebbe riuscire a esprimersi in piena libertà e a tirare fuori tutto il suo potenziale creativo, superando la paura della critica e del giudizio degli altri.

Che ne pensate?  Restiamo in attesa dei vostri commenti e delle vostre….scritture

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...