I Bambini dell’Ariete

Set 30, 2014 by

il bimbo ariete 300 pxI bambini  dell’Ariete sono vivacissimi, determinati, impulsivi e pieni di energia, a volte fin troppo! Spinti da un’inesauribile curiosità, sono attratti irresistibilmente da qualunque nuovo gioco o diversivo, che perseguono con slancio e determinazione al punto da ignorare i pericoli, pertanto è bene tenerli sotto controllo, soprattutto nella prima infanzia.

Dotati di una grande vitalità ed espansività, useranno queste qualità per costruire un buon rapporto con tutti, per conquistare e sedurre le persone care e i loro compagni di gioco.

Sono bambini che sanno esprimere in modo intenso e caloroso la loro carica affettiva e hanno bisogno di conquistare le attenzioni di chi li circonda, per questo spesso sono così irruenti e cercano in tutti i modi di farsi notare.
E’ necessario educarli a moderare la loro espansività talvolta invadente, senza però limitarli troppo. In questi bimbi, è presente un forte senso del pudore che li fa oscillare tra l’esigenza di manifestare appieno l’affettività e il timore di poter essere in qualche modo traditi e disillusi da chi li ama.
Bisogna favorire in loro la fiducia negli altri, l’altruismo e la sincerità.

Caratteristica positiva principale è la loro generosità mentre un ridotto senso di responsabilità rappresenta la caratteristica negativa, e spesso sarà proprio questo loro rifiuto ad applicarsi con costanza, metodo e rigore in ciò che fanno la causa di conflitti, piccole burrasche e incomprensioni.

Intelligenti e brillanti sanno esprimersi molto bene e comunicano senza problemi, tendono però verso una spiccata superficialità che li spinge a rifiutare l’impegno costante e l’approfondimento e talvolta sono così testardi che portarli ad ammettere di aver sbagliato è una vera impresa per chi li educa.

A volte sono caotici, ostinati e irriflessivi e di fronte ad atteggiamenti troppo severi e proibitivi possono reagire con una certa aggressività che può mettere alla prova la pazienza del genitore più disponibile. La loro irrequietezza e un disperato bisogno di affermazione può essere fonte di problemi anche nel periodo scolastico, quando ogni manifestazione di autorità sarà percepita da loro come un attacco alla loro individualità e al quale si opporranno in tutti i modi.

Essere genitori di un bambino Ariete è una sfida, perché significa trovare un sistema per educarli che però non li metta in crisi, un metodo per farsi ubbidire che esprima fermezza e calma a prova di qualsiasi provocazione.
Per rasserenarli e per far loro passare un’infanzia serena, sarà necessario tenerli sempre occupati, fin dalla tenerissima infanzia, in attività nelle quali possano eccellere, magari sportive, meglio ancora se agonistiche, nelle quali, specialmente se è maschietto, possa esercitare il suo ruolo di dominatore.
Del resto l’inattività li stanca molto di più dell’essere coinvolti in situazioni impegnative. questi bimbi sono dei piccoli combattenti governati da Marte, e sanno trovare dentro di loro le energie e le cariche aggressive di Marte per risolvere da soli le eventuali difficoltà. Proteggerli troppo o fornirgli troppi aiuti in caso di difficoltà, li renderebbe fragili e ansiosi e potrebbe instillare un’insicurezza sul piano comportamentale.

Dotati di una sensibilità e di un’intuizione che emerge soprattutto nelle situazioni dinamiche, cioè quando sono impegnati a lottare per qualcosa, i bambini Ariete attraversano ogni tanto momenti di tranquillità e di sensibilità molto profonda, durante i quali, sorprendono per la loro riflessività e tenerezza, e per la loro capacità di esternare ogni loro piccola insicurezza.

Per una femmina sarà più difficile, una volta ragazza, conciliare aggressività e combattività del suo Sole di nascita con l’immagine un po’ stantia della femminilità legata alla dolcezza e alla remissività. In questo caso, giocherà un ruolo importante, la posizione della Luna nel suo tema di nascita, di cui bisognerà tenere conto per comprendere meglio il meccanismo psicologico della sua personalità.

In sintesi i consigli per i genitori:
• Cercare di aiutarli a portare a termine tutto ciò che li appassiona, e favorire la loro creatività cercando di tenere a freno la loro impulsività e intemperanza.
• Lasciare che se la cavino da soli nelle situazioni difficili, senza intervenire troppo e senza commiserarli.
• Abituarli a rimanere con i piedi per terra per evitare che inseguano inutili sogni e idealismi.

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...