I Bambini del Sagittario

Ott 22, 2014 by

bimbo sagittario okI bambini del Sagittario sono degli idealisti, cercano di trasmettere la felicità alle persone che amano, imponendo a tutti l’immagine del loro entusiasmo, che è forza e fiducia nella vita.
Sono bimbi avventurosi, esuberanti, socievoli e molto ricettivi all’atmosfera morale, mentale e affettiva che respirano nell’infanzia: fin da piccoli nella loro educazione l’esempio dei grandi funziona molto meglio dei rimproveri o delle regole imposte.

Più di altri, hanno bisogno di sentirsi coinvolti sul piano emotivo dall’esperienza infantile, proprio perché dai legami che instaureranno con la famiglia d’origine, psicologicamente molto importanti, dipenderà la loro capacità di cercare nel mondo esterno la propria emancipazione.

Molto bisognosi di amore, di dolcezza e di cure costanti, sanno esprimere la loro affettività con continuità e semplicità, ed hanno un’eccellente predisposizione a rapportarsi con gli altri in modo istintivo, aperto e gioioso.

Poiché sono bambini effervescenti, pieni di vitalità e sempre pronti a lavorare con la loro fervida immaginazione e creatività, non devono disperdersi in attività abitudinarie e ripetitive né essere repressi nel loro bisogno di continuo movimento. Devono sentirsi liberi di correre in spazi aperti e di sfogare la loro carica dinamica. Piuttosto è necessario incoraggiarli nei giochi esplorativi, negli sport, nelle escursioni, lasciandoli liberi di soddisfare le loro curiosità e, fin dove è possibile, di fare le loro esperienze.

Pur essendo dotati di una bella intelligenza, spesso sono disattenti e approssimativi: non riescono ad applicarsi a lungo in compiti che richiedono minuzia e precisione (specialmente se anche Mercurio è in Sagittario) mentre brillano in tutti quelli in cui, sul piano espressivo, possono mettere in pratica intuizione creativa e rapidità di azione.

Per i bambini del Sagittario i primi passi nella scuola non saranno facili: non perché avranno problemi per adattarsi con i compagni o con gli educatori, perché sapranno sedurre gli uni e gli altri, il vero problema sarà il comportamento disciplinare. Dopo venti minuti, mezz’ora di calma, specie se maschietti inizieranno a contorcersi sulla sedia, a perdere interesse e concentrazione e cominceranno a parlare e a muoversi, distraendosi in continuazione. Con il tempo quest’agitazione si placherà e crescendo, impareranno a sviluppare concentrazione in ciò che più li interessa, tanto da ottenere ottimi risultati.

Spinti dalla loro natura ardente e impulsiva, a volte possono essere così sinceri nel modo di esprimersi da diventare persino imbarazzanti. Hanno un senso della giustizia molto sviluppato, e questo li spingerà a reagire a quelle che loro considerano falsità e ingiustizie nei loro confronti, con notevole sincerità e poco riguardo per i sentimenti altrui. Sebbene la sincerità non sia un difetto, è necessario insegnare loro un giusto grado di “diplomazia” per evitare che quest’ansia di sincerità, specie nella vita adulta, possa ferire i sentimenti di altre persone e creare loro problemi e difficoltà.

Apparentemente non sono bambini aggressivi, possono sembrare remissivi e tranquilli, in realtà però in loro sonnecchia un’aggressività controllata e ben nascosta, che viene fuori soprattutto quando sono costretti a fare qualcosa che non li interessa e che sentono come un’imposizione. E’ in questi casi che è necessario dialogare con loro, cercare di correggerli con tatto e dolcezza, e poiché in genere non hanno un carattere chiuso, non faranno grosse resistenze e parleranno con il cuore aperto (meno con un Ascendente in Scorpione, Cancro o Capricorno) di ciò che ha generato la loro rabbia. Sono bambini che accettano tutto e non portano rancore, purché ciò che percepiscono sia conforme al loro modo di vedere la realtà, giusto, logico e privo di falsità.

Hanno una forza di volontà notevole, peccato che talvolta tendono a concentrarla per troppa fretta su un unico obiettivo quello cioè che si sono prefissi e che perseguono più per caparbietà e fiduciosa irruenza che per applicazione e capacità di approfondimento. Questo è il motivo per cui è consigliabile non mortificarli, anche quando si mostrano disordinati e pasticcioni, ma allenarli alla riflessione e aiutarli a crescere senza complessi d’inferiorità e con maggiore fiducia nelle loro capacità.

Poiché per questi bambini la realtà è il terreno nel quale sperimentare la loro inesauribile fiducia, l’ottimismo e lo spirito di avventura, è necessario portarli sempre più spesso a stretto contatto con la natura e con gli animali, affinché possano, con il loro acuto spirito di osservazione, sentirsi sempre come “piccoli esploratori” con gli occhi spalancati su un mondo affascinante e pieno di meravigliose sorprese.

In sintesi i consigli per i genitori:

  • Cercare di educarli senza troppi moralismi o conformismi, condizionamenti che potrebbero mortificare la loro tendenza all’affermazione e sovraccaricarli di complessi.
  • Incitarli a praticare qualsiasi tipo di sport e non limitarli nel movimento perché lo sforzo fisico di cui hanno bisogno è necessario quanto lo spazio per esercitarlo. Se impediti nel muoversi o se in qualche modo si ostacola il loro bisogno di scoprire il mondo circostante, saranno molto infelici.
  • Abituarli a impegnarsi sempre con sforzo costante e con calma e concentrazione, in modo che possano dare un significato più profondo alle esperienze che vivono, liberandosi di quella superficialità temperamentale, che impedisce loro di far scattare meccanismi di crescita eccellenti.
  • Insegnare loro un po’ di cautela nell’esprimersi quando manifestano i loro pensieri o quando decidono di esprimere il loro parere a tutti i costi, anche quando non è né richiesto né necessario.

 

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...