I Bambini dello Scorpione

Ott 22, 2014 by

bimbo scorpioneLa prima cosa che colpisce in un bambino dello Scorpione è l’intensità del suo sguardo.
Questi piccoli sono dotati di un intuito formidabile: con i loro occhi molto belli e profondi, osservano in modo curioso e critico l’ambiente che li circonda con l’intenzione di scavare, di sondare, di scoprire cosa passa nella mente dei loro familiari.

Lo Scorpione, come tutti i segni d’acqua, è sempre all’erta e pronto a captare l’atmosfera che respira in famiglia, pertanto sappiate che non sarà facile nascondere tensioni, malinconie o preoccupazioni al vostro bambino,  perché la sua capacità di percepire, anche le più sottili sfumature nel comportamento di chi si occupa di lui o di lei, è sorprendente.

Sono personcine speciali e possiedono grandi qualità: una forte personalità, una notevole intelligenza e una logica acuta e penetrante. Doti eccellenti, che però tenderanno a far emergere imponendosi, stando sempre in primo piano e a volte perfino provocando chi li educa, proprio per studiarne le reazioni e al tempo stesso misurare la propria forza. I bambini dello Scorpione sono un po’ egocentrici e desiderano comandare. Vogliono essere sempre gli attori principali di quella sorta di teatro permanente che è la loro famiglia, per questo è necessario seguirli con intelligenza, con comprensione e complicità, in modo tale che i genitori possano rivestire il ruolo di “regista” e a loro siano affidati i “copioni” da seguire.

Sono bambini complessi e a volte piuttosto impegnativi, vanno educati con molto tatto e infinita pazienza. Entrare in sintonia con la loro intensa sensibilità è la chiave giusta per conquistarli, sempre nel rispetto dei loro ragionamenti e punti di vista, dando risposte esaurienti alla loro inesauribile curiosità e senza mai tradire la loro fiducia. E’ proverbiale la capacità di questi bambini di ricordare torti o ingiustizie subite, che resteranno impressi nella loro memoria per molto tempo e che forse non perdoneranno mai del tutto.

Del resto non accettano di buon grado le imposizioni o un’educazione troppo rigida, preferiscono fare di testa loro, seguire una “propria strada” autonoma. Minacce o punizioni servono solo ad aumentare il loro senso di opposizione o possono portali a rinchiudersi in se stessi, creando nel tempo tensioni e conflitti nei rapporti con i genitori o con gli educatori.

A prima vista sembrerebbero bambini poco propensi alle coccole e alle smancerie, in realtà la loro carica affettiva è molto potente, anche se spesso discontinua: a volte possono apparire timidi e schivi, altre volte invece possono manifestare all’improvviso veri e propri assalti di espansività e tenerezza. Probabilmente questa caratteristica fa parte della struttura del loro carattere: se, come e quando manifestare gesti di affettuosità, deve rimanere una loro autonoma prerogativa (non bisogna tormentarli perché diano il bacino al nonno o alla zia….).

In compenso, anche se non lo dimostrano, sono molto gelosi e possessivi e specialmente se sono maschietti, avranno con la mamma un rapporto molto speciale, quasi esclusivo, di amore e protezione al tempo stesso, che difenderanno da ogni intrusione, compresa quella paterna.

I bambini dello Scorpione devono fare i conti con una grande energia esplosiva (Marte e Plutone governano il segno) che deve essere ben incanalata. Può essere indirizzata verso attività creative (ogni bambino del segno possiede considerevoli doti in campo artistico) oppure nella pratica di uno sport, meglio se di squadra, in modo che possano imparare a condividere con gli altri obiettivi e ambizioni. Questo per evitare che la loro natura passionale, turbolenta e avida di combattere, resti troppo a lungo nascosta e compressa e, alla fine, possa sfociare in ansie o in meccanismi aggressivi.

Anche nelle bambine del segno c’è una grande carica esplosiva e appassionata, che loro cercheranno di nascondere e di controllare. Sarà importante parlare serenamente con loro, aiutandole ad aprirsi e a verbalizzare le intense emozioni che provano, specialmente quando giungerà il tempo delle prime “infatuazioni”.

Amano i giochi nei quali possono scatenare la loro intelligenza fantasiosa e indagatrice, sempre rivolta ai misteri da scoprire: si emozioneranno ascoltando racconti di fantasmi, di maghi, di streghe e draghi, di principesse e castelli incantati, favole nelle quali è sempre presente l’eterna lotta tra ”bene e male” e nelle quali possano sentirsi protagonisti di poteri magici.

Talvolta, specie nel periodo adolescenziale, può essere necessario infrangere quella loro tendenza negativa a nascondersi dietro lunghi e scontrosi silenzi, spesso determinati solo da insicurezza nei riguardi degli altri e dalla sensazione che il mondo intero sia contro di loro. Quando cadono in questa sorta di pessimismo, è necessario ragionare con loro da pari a pari, diventare i loro confidenti e scoprire l’origine dei problemi che cercano di nascondere, affinché possano sentire il calore e l’affetto di una presenza attiva e viva, capace di trasmettere di nuovo fiducia e serenità nella vita. Devono sentire che, senza drammi o moralizzazioni, la loro famiglia è sempre pronta ad accoglierli e comprenderli.

In sintesi i consigli per i genitori:

  • E’ importante che con il loro intuito non scorgano segni di debolezza o troppa sollecitudine sentimentale perché la userebbero a loro vantaggio; trattateli invece come persone grandi, ragionate con loro da pari a pari, domandate il loro parere, soprattutto state ad ascoltare le loro critiche e discutetene insieme in modo sereno.
  • Date ampio spazio alla loro creatività e alle loro spiccate tendenze di natura artistica ed espressiva, campo nel quale possono trovare una piena realizzazione.
  • Ricordate che sono bambini un po’ tormentati, specie in campo affettivo, e se in famiglia non si sentono amati, compresi e accettati, possono soffrire molto.

 

 

Related Posts

Share This

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...