Scopri la personalità del tuo capo dal suo segno zodiacale

Feb 22, 2013 by

Non tutti hanno la fortuna di svolgere un lavoro autonomo e indipendente, la maggior parte deve sottostare gerarchicamente a un capo, uomo o donna che sia, e spesso proprio non sappiamo quale strategia utilizzare affinché apprezzi le nostre qualità e capacità e magari ci gratifichi con un aumento di stipendio!
Scoprite allora il segno zodiacale del vostro capo e leggete i nostri consigli, potrebbero esservi utili per conquistarlo!
Ovviamente quelle che seguono sono semplici indicazioni desunte dalle caratteristiche salienti di ogni segno zodiacale e, poiché non siamo fatti del solo segno solare, è possibile che non tutto coincida, ma potrebbe comunque essere una maniera per capire meglio certi comportamenti, certe piccole manie, o vere e proprie fissazioni di chi, bene o male, esercita un potere su di noi.

Se il tuo capo è del segno dell’ARIETE: usa la diplomazia (ma non ti sottomettere…)
E’ un capo nato e da un dipendente pretende dinamismo, entusiasmo e passione per il lavoro che svolge. Non sopporta le persone lente, pigre, inefficienti e poco impegnate, per questo, ogni tanto, accetta di restare qualche ora in più oltre l’orario di lavoro stabilito, questa tua disponibilità sarà molto apprezzata. Non mostrare difficoltà nel seguire le sue rocambolesche iniziative, è un vulcano d’idee e spesso riesce a lavorare su più progetti contemporaneamente. Timori e scrupoli non si confanno alla sua persona, il suo è un dinamismo un po’ brutale: è così innamorato delle sue idee che, pur di esprimerle, sfonderebbe anche le porte chiuse! Se saprai reggere i suoi ritmi senza stressarti, non avrai molti problemi, ma abituati ogni tanto, specie quando non ottiene subito ciò che vuole, alle sue focose e brevi sfuriate, dove le parole straripano in modo esagerato! Tienigli testa con rispetto, ed esponi le tue ragioni con calma, diventerà più mansueto di un agnellino.
In fondo riesce a essere talmente spontaneo e sincero che merita tutta la tua indulgenza.

Se il tuo capo è del segno del TORO: sii tradizionalista (e non toccare le sue cose…)
Pacioso e per niente problematico, ti parlerà sempre con voce calma, modulata e profonda. Sa spiegare bene le cose che devi fare, e sa anche aspettare che le tue capacità fioriscano nel tempo. Tu dovrai però conquistare la sua fiducia e dimostrarti una persona piena di buon senso, pratica e affidabile. Ciò che pretende è che le cose siano fatte e fatte bene. Imporrà il suo sistema di lavoro che proteggerà da innovazioni originali o da cambiamenti astrusi che lo spaventano un po’. E’ un conservatore, convinto che, se finora un metodo ha funzionato ed ha prodotto i suoi frutti, perché cambiarlo? E’ caparbio e lavora duramente ma è un po’ lento…nelle decisioni e nelle scelte complicate, sulle quali prima di agire preferisce sempre riflettere a lungo. Quando però alla fine si convince che la strada imboccata è quella giusta, nulla lo potrà smuovere, e sarà inutile fare pressioni per distoglierlo dalle sue posizioni. Non permette a nessuno di toccare le sue carte, il suo computer, le sue penne…ti consiglio di non frugare mai sulla sua scrivania e di non lasciare mai un lavoro a metà!

Se il tuo capo è del segno dei GEMELLI: usa adattabilità e dinamismo (è molto irrequieto e imprevedibile…)
E’ un capo “sui generis” perché il piglio del comando non è nelle sue corde, è troppo individualista e se può cerca di delegare, E’ intelligente, versatile, inventivo, sa come scovare gli affari migliori per raggiungere i suoi obiettivi. E’ dotato di una grande energia nervosa, astratta e teorica, con la quale cerca di esplorare sempre nuovi modelli e tecniche di lavoro ma che poi lascia sperimentare e applicare in concreto agli altri, prendendosene comunque il merito. Gran parlatore, spesso salta un po’ da palo in frasca, e se avete bisogno di comunicare seriamente con lui-lei, venite subito al nocciolo della questione, i discorsi lunghi lo annoiano e i dettagli lo stancano. Ha un’indole irrequieta ed è difficile che abbia l’abitudine di stare troppe ore in ufficio, se costretto si assenta, prima con il pensiero e poi fisicamente.
Se vuoi attirare la sua attenzione, devi essere veloce, innovativo, scattante e pieno d’idee. In cambio riceverai libertà e flessibilità ma cerca di non fare troppi errori, in fondo è una persona ansiosa, ed è soggetta a sbalzi di umore, e anche se poi se ne pente, le sue critiche feroci sono dure da digerire!

Se il tuo capo è del segno CANCRO: mostrati sensibile e comprensiva (non essere invadente e indiscreta…)
Nelle giornate buone è un capo disponibile, cordiale e simpatico ma se ha la luna di traverso, è meglio girare alla larga! Fondamentalmente un po’ insicuro, ha bisogno di avere accanto molte persone di cui fidarsi, che userà come scudo per proteggersi e che lega a sé offrendo in cambio aiuto e premure. Considera il lavoro seriamente ed ha uno spiccato spirito organizzativo, ma non tanto per smodate ambizioni o per raggiungere una posizione da leadership, quanto per la necessità di garantire tranquillità e benessere economico per sé e la sua famiglia. Ha una memoria da elefante: se hai bisogno di permessi o se sei in ritardo cerca di essere sincero, ricorda le scuse che hai raccontato in passato. Parti dal presupposto che sa leggerti dentro perché possiede delle antenne speciali per captare i tuoi stati d’animo. Se sei preoccupato o hai un problema, se ne accorge subito, prova a parlargliene, potrebbe darti una mano. Dal canto tuo evita di fare domande sulla sua sfera personale, non gradisce troppa confidenza e preferisce proteggere la sua privacy. Se il tuo capo è una donna, sarà una vera chioccia con i suoi dipendenti e tenderà a proteggerli, ma non sottovalutarla, sotto quell’apparente strato morbido e caldo, nasconde molta tenacia e una volontà di ferro, che userà per ottenere con successo, quasi tutto ciò che vuole.

 Se il tuo capo è del segno del LEONE: ammiralo di continuo ma non adularlo (non sopporta le persone meschine e codarde…)
Hai un capo ambizioso, autorevole e indipendente che generalmente fa della riuscita sociale la ragione più importante della sua vita. E’ coraggioso, idealista e appassionato, si lascia trasportare dalle sue convinzioni e va dritto allo scopo senza temere gli ostacoli. Imporsi e comandare gli viene facile quanto respirare, ma ciò cui tiene di più è essere ascoltato e ascoltarsi, e di solito presta solo un orecchio a ciò che dicono gli altri. Se ti mostrerai creativo, impegnato, e pieno di entusiasmo ti premierà, perché detesta i perdigiorno e gli incapaci, così come chi si mette troppo in primo piano e fa ombra alla sua immagine e al suo prestigio. E’ molto sensibile ai complimenti sinceri, ma spesso è così vanitoso che non si accorge di essere circondato da personaggi, che lo lusingano e non lo contraddicono, solo per ottenere qualcosa. Autentico showman, sempre alla ricerca di palcoscenico e riflettori, sa essere anche pieno di calore, generoso ed equanime, pronto a dare consigli e ad aiutare chi si trova in difficoltà. Non vuole però essere messo in discussione e non ammette che qualcuno disubbidisca al suo sovrano volere, quando ciò avviene, risponde come il re della foresta: con un ruggito che risuona per parecchie miglia.

Se il tuo capo è del segno della VERGINE: il suo imperativo è “ordine e metodo” (ricordati che è un perfezionista…)
Anche se ha raggiunto una posizione di comando, la vive con un certo disagio. Non è nella sua natura mettersi in mostra, di solito preferisce restare nell’ombra ed essere un diligente esecutore di ordini…quelli che vengono dall’alto! Comunque, nel caso ti fosse capitato un capo così, devi convenire che è possibile descriverlo attraverso queste parole chiave: riservatezza, silenzio, serietà, abitudine e……pesantezza. Imbattibile nell’organizzare il suo lavoro e quello degli altri, ogni tanto fa scappare la pazienza: è un perfezionista meticoloso ed esigente, soprattutto quando pretende che tutti siano come lui e svolgano i loro compiti in modo impeccabile. Se riuscirai a essere puntuale, a non fare errori (soprattutto di ortografia) e a misurare le parole, probabilmente non avrai problemi. Del resto bisogna capirlo, anche se non lo dimostra, ha un temperamento ansioso, non sa prendere con leggerezza gli imprevisti che non ha calcolato, e può entrare nel panico. Nel settore economico sa il fatto suo, gestisce le finanze con oculatezza, per questo tu cerca di mostrarti parsimonioso, evita di buttare via cose che un domani potrebbero ancora essere utili. Accetta di buon animo le sue critiche perché nei giudizi, come del resto in tutto ciò che fa e dice, dimostra sincerità e saggezza forse a volte un po’ troppo.

Se il tuo capo è del segno della BILANCIA: dimostrati collaborativa e con i nervi saldi (ha bisogno di un’atmosfera serena…)
Di solito è una persona cordiale, corretta e attenta alla forma, difficilmente alza la voce, e tende a comunicare in modo affabile e persuasivo. Suo punto di forza è creare nell’ambiente di lavoro un gruppo, un team affiatato e unito, in cui non ci siano controversie o tensioni da appianare e dove sia possibile intendersi senza litigare. Sente la necessità di essere apprezzato dai suoi dipendenti, e all’inizio vuole fare sempre una buona impressione.  Odia più di tutto il doversi imporre, e tende a creare intorno a sé un’atmosfera piena di calore e simpatia, senza la quale non può vivere né operare. Nel complesso non ti puoi lamentare, è un capo pieno di tatto, di diplomazia, è perfino imparziale! Fai attenzione però, il suo senso di giustizia è sempre attivo, poggia su un nervo scoperto e se il tuo capo è una donna, la deluderai molto se, anche involontariamente, non ti comporterai in modo rispettoso e corretto. Oddio! Talvolta non sa che decisione prendere perché la Bilancia pensa, e pensa cento volte prima di dire quello che pensa, tu però non esercitare alcuna pressione, neanche quando si contraddice o cambia idea, ha bisogno del suo tempo per soppesare i pro e i contro…

 Se il tuo capo è del segno dello SCORPIONE: mai sottovalutarlo (è interessato solo ai risultati…)
Qualunque azienda diriga è un capo dotato di magnetismo e di notevole carisma: quando parla, ha una voce calda, piacevole, ritmata che affascina molto l’interlocutore, quasi quanto un incantatore di serpenti con il suo Pungi. Ha tutti i requisiti per comandare: è intelligente, perspicace e determinato, possiede una volontà di ferro e se intende raggiungere un obiettivo, non si spaventa mai e lo porta fino in fondo. Difficilmente dichiara le sue intenzioni perché, nel suo stile di vita, è convinto che mistero e segretezza conferiscano sempre sugli altri una posizione di dominio e di vantaggio. Pertanto, sarà difficile comprendere fino in fondo quali sono le sue ambiziose strategie, così come le vere ragioni che stanno dietro alle sue scelte. Salvo che anche tu non sia uno Scorpione, su di te ha un grosso vantaggio: riesce sempre a leggerti dentro e capisce subito che tipo di persona sei e quali sono le tattiche da usare per ottenere ciò che vuole. Dai suoi dipendenti pretende sempre lealtà e sincerità, ma soprattutto risultati eccellenti! Hai due possibilità: puoi entrare nelle sue grazie e allora ti sosterrà e procederai nella carriera, ma se capisce che non sei all’altezza e non ti stima, preparati a sopportare ramanzine caustiche e taglienti, nelle quali il suo tono autoritario non ammette repliche. Non so se ti è chiaro: un capo così o si ama o si odia.

Se il tuo capo è del segno del SAGITTARIO: non è facile inquadrarlo (a volte è gentile ma a volte brutale…)
Se hai un capo che appartiene all’ultimo segno di fuoco, sappi che è un vulcano d’idee: i suoi pensieri e le sue parole bollono in continuazione, e spesso finiscono in lapsus e in uno scoppio di risa e di buon umore. Allegro, generoso e con un grande potere comunicativo, ha fiducia nella vita che spesso lo premia con incontestabili qualità di leader, ma non per questo ha l’anima di un capo. Ama il suo lavoro per inclinazione e non per abitudine, e quando insegue i suoi piani ambiziosi, ci mette tanto entusiasmo, forza di volontà e dedizione. Talvolta però affronta il nuovo con troppa impulsività, senza tenere conto dei rischi e degli imprevisti e difetta in qualità organizzative. Un po’ come il suo opposto Gemelli, odia stare fermo: la sua agenda è sempre fitta d’impegni, di viaggi programmati, di meeting fuori sede. E’ difficile ancorarlo alla sua poltrona, perché ha sempre bisogno di sentirsi in attività muscolare, emozionale e mentale. Forse all’inizio ti sentirai un po’ spiazzato e cercherai di capire chi hai davanti, perché il tuo capo è così impulsivo da alternare, nel medesimo giorno, complimenti entusiastici a brutali sfuriate, che per fortuna durano poco e di cui subito si pente. In compenso non ti starà con il fiato sul collo, se si fida di te, avrai ampia libertà di movimento. Ricorda però, tiene molto alla sua immagine e alla sua reputazione, e non sopporta proprio chi non lo rispetta o non è sincero. Chi è alle sue dipendenze, deve svolgere il proprio lavoro con l’entusiasmo della mente e del cuore. Ti ci dovrai abituare!

Se il tuo capo è del segno del CAPRICORNO: mostra senso del dovere, responsabilità e rigore (e cerca di farlo ridere ogni tanto…)
Finalmente un vero capo! Nel senso che è predisposto per il potere e l’organizzazione e con la sua influenza, dirige gli altri come se nella vita non avesse fatto altro. Crede molto nella gerarchia e, per essere in posizione di comando, significa che negli anni, con impegno, costanza e determinazione, è riuscito a salire in vetta e ora può godersi il panorama. In realtà non cerca popolarità, fama o prestigio, ma solo la possibilità di consolidare sempre di più la sua posizione per sentirsi al sicuro dagli imprevisti, dai rischi e da ciò che è fuori dal suo controllo. Di solito vive in ufficio e lo trasforma nella sua casa, per cui tratta i suoi dipendenti come fossero membri della sua famiglia, nella quale, sembra ovvio, lui è il padre-padrone. Se il tuo capo è un uomo, potrebbe essere convenzionale e rigido e avere la tendenza a tenere le distanze e a incutere soggezione e timore. Tuttavia, anche se a volte sembra severo e duro, è anche imparziale e giusto, e comunque sempre disponibile ad ascoltare un dipendente che abbia un problema personale. Vorrebbe che tutti i suoi dipendenti fossero come lui, seri, efficienti e tenaci, che mostrassero la sua stessa abnegazione, lavorando se necessario, fino a notte inoltrata. Se invece il tuo capo è donna, sebbene si mostri comunque una persona seria e concreta, creerà nell’ambiente di lavoro un’atmosfera più rilassata. Senza contare poi, che in caso di necessità, ti darà consigli talmente validi e utili che…alla fine non potrai più fare a meno di lei!

Se il tuo capo è del segno dell’Aquario: mostrati socievole e aperta alle cause umanitarie (ma non ti aspettare troppa empatia…)
Non ha per nulla la stoffa del capo. Prima di tutto perché trova fastidioso dover rendere conto del suo operato, e poi perché è allergico a qualunque tipo di ordine, sia che provenga dalla parte di chi comanda come da quella di chi obbedisce. Probabilmente, se te lo ritrovi come capo, è perché ha messo a frutto un suo desiderio o una sua passione al punto da trasformarla in ambizione, sapendo cogliere al volo tutte le opportunità e utilizzandole al meglio. Di fatto è un eccentrico idealista, una persona di ampie vedute che sa sempre come promuovere tutto ciò che considera innovativo e creativo. Non è facile seguirlo perché è imprevedibile: è capace di cambiare programma all’ultimo minuto e con la stessa rapidità cambia umore, così da apparire un momento affabile e divertente e attimo dopo, lunatico e assente. Talvolta sarai tu a far le spese del suo desiderio di cambiamenti, perché quando meno te lo aspetti, come una pedina, ti sposterà da un ufficio all’altro o t’incoraggerà a testare tecniche innovative. Da te pretende onestà e presenza, ma soprattutto autonomia, adora il lavoro di squadra, ma lascerà a te tutta la parte più noiosa, burocratica e amministrativa. Fai buon viso, se puoi mostrati malleabile e perspicace perché con chi si rivolge a lui di continuo per chiedere cosa fare…… si spazientisce proprio!

Se il tuo capo è del segno dei PESCI: cerca di mostrare senso pratico e grinta (tutte qualità che non ha…)
Anche nel mondo del lavoro, in analogia al segno astrologico che rappresenta due pesci che puntano in direzioni opposte, si possono presentare due tipologie di capi molto differenti tra di loro: al primo gruppo appartengono i Pesci più marcati da Giove, loro primo governatore, i quali attraverso l’ottimismo, la sicurezza di sé e parecchia seduzione, approfittano del fascino che esercitano sui loro dipendenti, per trarne un proprio vantaggio. Nel secondo gruppo invece, troviamo come capi quei Pesci sensibili ed emotivi, che risentono dell’influenza di Nettuno e che, dispersi in universi sconosciuti, vivono più in fasi contemplative che produttive, incapaci di lavorare con ordine e metodo e di tenere testa al loro ruolo di superiore. Non saprei proprio quale dei due augurarti! A parte comunque queste estremizzazioni, in linea generale un capo dei Pesci pensa che comandare gli altri sia un peso molto gravoso e in fondo troppo terra-terra per il suo ricco mondo interiore, anche se possiede carisma e molta intuizione, ed è proprio grazie a questi che spesso riesce a imporsi. Idealmente per un Pesci sono adatte le professioni libere e poco vincolanti, è troppo forte il suo bisogno di varietà e flessibilità per sopportare di essere assoggettato a orari e routine.  Ecco allora che, se per puro caso, si ritrova ai vertici di una gerarchia, appena può, prende  le distanze dalle responsabilità troppo pesanti e al solo pensiero che altri si aspettino molto dalle sue capacità, entra in ansia. In compenso però è molto intuitivo e perspicace, ti sorprenderai della sua capacità di comprendere i tuoi stati d’animo e di come saprà ascoltare con empatia le tue idee e i tuoi problemi. Non fare mai domande sulla sua salute però…risente anche dell’aria che respira!

 I disegni sono di Clara Maffei

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...