ESALTAZIONI E CADUTE

Ago 19, 2011 by

Esaltazioni CaduteOvvero: DIGNITA’ E DEBOLEZZE                                         PLANETARIE

Inoltrandovi nella conoscenza dell’Astrologia leggerete che il tal pianeta è in esaltazione o in caduta in un determinato segno. Non si tratta di stati d’animo, né dovete pensare che il vostro pianeta vada in esilio in qualche paese lontano.
Sono termini che abbiamo ereditato dal passato e contengono informazioni che possono essere utili per misurare la forza del pianeta.
Fanno parte delle basi dell’Astrologia e riteniamo dobbiate conoscerli.

Un pianeta è nel suo domicilio quando le sue caratteristiche coincidono o sono in perfetta sintonia con il segno che lo ospita. In questo caso è anche governatore del segno e può manifestarsi al meglio.
Esempio: il Sole esprime in pieno la sua natura in Leone, segno che gli consente di mostrare il suo bisogno di emergere e di esprimere la vitalità, la generosità, il gusto di mettersi in mostra.

In opposizione al suo domicilio il pianeta è in esilio. La sua natura risulterà attenuata o diversa.
Il Sole è in esilio nel segno dell’Aquario. Al Sole leonino che pretende di essere il re e il migliore, si oppone il Sole aquariano che sogna di scalzarlo dal trono e si erge a paladino della collettività.

È in esaltazione quando ha molta affinità con il segno che lo ospita, il pianeta si trova perfettamente a suo agio e acquista forza. In questa posizione può anche eccedere nella manifestazione delle proprie caratteristiche.
Esempio: il Sole è in esaltazione in Ariete. Se il Sole vuole brillare non starà certamente male in un segno nel quale si ritiene tanto importante primeggiare e trionfare sugli altri.

Un pianeta è in caduta quando si trova nel segno opposto alla sua esaltazione. E anche in questo caso sarà considerato più debole.
Esempio: il Sole è in caduta nel segno della Bilancia. Anche qui è chiaro che il Sole si deve adattare alla natura dell’ospite. Un Sole in Bilancia non può permettersi la competitività come un Sole in l’Ariete, né ritenersi il più grande come nel Leone, perché il suo scopo è stabilire un rapporto armonioso con l’altro, vivere in pace e in un ambiente sereno.

Quella che segue è una tabella delle “dignità e debolezze planetarie” . è uno schema che ci è stato tramandato dagli antichi astrologi, quando il sistema solare si fermava a Saturno.
Ciascun pianeta aveva due domicili l’uno notturno e l’ altro diurno, solo il Sole e la Luna avevano e hanno il privilegio di un unico domicilio

La scoperta dei nuovi pianeti ha rivoluzionato le vecchie teorie e ne ha fatte sorgere di nuove.
Sui domicili di Urano, Nettuno e Plutone gli astrologi si trovano quasi tutti d’accordo e il vecchio schema è rimasto quasi identico.
La posizione delle esaltazioni e di conseguenza delle cadute è stata invece oggetto di numerose discussioni che ancora non possono considerarsi concluse.

Pianeti                             Domicilio                Esilio                      Esaltazione         Caduta

SOLE Leone Aquario Ariete Bilancia
LUNA Cancro Capricorno Toro Scorpione
MERCURIO Gemelli 

Vergine

Sagittario 

Pesci

Vergine
o Scorpione?
Pesci
o
Toro ?
VENERE Toro 

Bilancia

Scorpione 

Ariete

Pesci
o
Cancro ?
Vergine
o
Capricorno?
MARTE Ariete 

Scorpione

Bilancia 

Toro

Capricorno Cancro
GIOVE Sagittario 

Pesci

Gemelli 

Vergine

Cancro
o
Toro?
Capricorno
o
Scorpione?
SATURNO Capricorno 

Aquario

Cancro 

Leone

Bilancia Ariete
URANO Aquario 

Capricorno

Leone 

Cancro

Vergine Pesci
NETTUNO Pesci 

Sagittario

Vergine 

Gemelli

Aquario Leone
PLUTONE Scorpione 

Ariete

Toro 

Bilancia

Gemelli Sagittario

Nel prospetto ho segnato in nero le posizioni accettate da astrologi vecchi e nuovi, in verde le opinioni di Lisa Morpurgo, che identifica come esaltazioni e relative cadute, i segni secondo noi più rispondenti alla natura dei vari pianeti.

(Per chi volesse approfondire l’argomento consigliamo il libro “Introduzione all’Astrologia” di Lisa Morpurgo – edizioni Tea)

——————————————————————————————-

 

esilioSecondo la tradizione il pianeta in caduta o in esilio è da considerarsi oltre che debole, anche negativo e malefico. In realtà credo che queste affermazioni si debbano valutare con buon senso.
I vecchi astrologi vivevano in un contesto diverso, i modelli a cui si ispiravano erano più rigidi e bastava manifestare liberamente il proprio temperamento e il proprio pensiero per essere giudicati inadeguati o peggio….Forse sarebbe meglio definire l’esilio o la caduta non tanto una debolezza ma piuttosto come una maniera diversa di esprimere l’energia del pianeta.
Marte per esempio nel passato, rappresentava prevalentemente il soldato in guerra, l’uomo incline all’avventura e nel segno dell’ Ariete, suo domicilio, aveva tutte le carte in regola per diventare un eroe e farsi onore.
In Bilancia è in esilio ed è chiaro che non può essere lo stesso Marte che abbiamo conosciuto in Ariete.
Il Marte Ariete vuole trionfare sull’altro, la Bilancia invece ricerca l’unione, prende in considerazione i due lati della medaglia, soppesa i pro e i contro.
A questo punto il nostro Marte non sarà negativo ma semplicemente diverso. Spenderà la sua energia nei modi che si addicono alla Bilancia, combatterà trovando le parole adatte per convincere l’altro delle sue buone ragioni, o  forse userà l’arma della seduzione.
È in esaltazione in Capricorno e qui può usare tutta la sua grinta per raggiungere gli obiettivi del segno e realizzare le sue ambizioni sociali.
È in caduta nel Cancro, segno che ovviamente non corrisponde ai canoni del bravo guerriero, ma neanche a quello del funzionario che aspira al riconoscimento sociale.
Allora come si esprimerà? La sua volontà sarà orientata verso la ricerca della propria tranquillità e per ottenere questo non è detto che serva la spada, troverà il modo di difendere ciò che più interessa lui,  la sua famiglia o  il suo clan, attraverso la tenacia e la resistenza passiva.

Related Posts

Tags

Share This

Commenti

Loading Facebook Comments ...

3 Comments

  1. Barbara Barbarani

    sono perfettamente d'accordo con te. L'astrologia, come tutto , va avanti si specializza e si evolve. Trovare alcune combinazioni "negative" sa di concezione morale e universalistica ottocentesca. Non è affatto detto che cioè che si sviluppa diversamente da come siamo stati abituati a pensarlo e vederlo sia peggio o una forma "debole"? Come nel caso di marte in bilancia – caso fra l'altro mio e del mio compagno. Il fatto che la propria aggressività o autoffermatività non sia espressa in forma invasiva, ma con l'intelligenza della mediazione potrebbe essere molto positivo per un politico o un avvocato, magari meno per un broker. Ma non è detto. E' la nostra scarsa duttilità mentale che ci rinchiude in facili formule. Complimenti per il blog che è molto chiaro, ben fatto e dà una visione strutturale e sistematica della disciplina, evitando ogni banalità.

  2. Alby

    ma come può Mercurio, per esempio, ad avere la Vergine sia in domicilio che in esaltazione????

  3. Bella domanda! Infatti è strano, ma è ciò che arriva dalla tradizione e così si ritrova nei libri di Hades, Discepolo e Gouchon.
    Ma pare che l’esaltazione di Mercurio nello stesso segno in cui ha il suo domicilio è parsa sempre un po’ dubbia ad alcuni astrologi. D’altra parte l’Astrologia viene da lontano, in antichità esistevano solo sette pianeti e hanno cercato di sistemarli come meglio potevano.
    La Morpurgo ha però ricostruito uno schema delle esaltazioni che, pur partendo dai dati provenienti dalle fonti antiche, tiene conto della scoperta dei nuovi pianeti, e propone l’esaltazione di Mercurio nello Scorpione, come a noi sembra più giusto e appropriato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...