Aspetti Sole – Venere

Set 19, 2012 by

 

Sole: il principio maschile, l’io cosciente, la nostra identità, la volontà di distinguersi, di emergere, di realizzarsi. L’autoaffermazione, il padre, il marito, la persona importante.

Venere: l’affettività, l’amore, la bellezza, il fascino, l’attrazione erotica, la sensualità, la ricerca del piacere, l’oggetto del desiderio, il senso estetico, l’arte. La salute fisica, la piccola fortuna, la giovane donna.

In una donna: come esprime i suoi sentimenti, come sa sedurre.
In un uomo: il tipo di donna che l’affascina e l’attrae, l’amante.

Sole e Venere non si allontano mai più di 48 gradi tra loro, e questo porta due conseguenze: la prima è che  gli unici aspetti possibili sono la congiunzione, il semisestile (30° metà del sestile) e il semiquadrato (metà del quadrato 45°), la seconda che  i due pianeti possono trovarsi nello stesso segno o nel segno contiguo, raramente due segni prima o dopo.
É curioso notare come  il modo in cui si esprime l’affettività o l’amore sia spesso determinato da una Venere posta in un segno, che essendo contiguo, non è mai compatibile con la natura del Sole; oppure in quei rari casi in cui Venere si trova nel segno affine, con molta probabilità forma un semiquadrato e segnala qualche problema.
Forse il messaggio è chiaro: caro Sole, se vuoi esprimere affetto, devi uscire dal tuo egocentrismo e imparare a farlo entrando nei panni del tuo vicino.

Gli effetti di questo “scherzo” dello zodiaco non sono di poco conto.
Prendiamo ad esempio una donna con il Sole in Aquario: in teoria, pensa che l’amore debba essere libero, anticonvenzionale e senza troppi coinvolgimenti emotivi, ma se ha una Venere in Pesci, vivrà emozioni profonde e imbarazzanti che lei non saprà bene come gestire o nascondere. Ogni incontro sarà vissuto come un fantastico romanzo d’amore e tutta la razionalità, che un Aquario serio non vorrebbe mai trascurare, sarà annullata del tutto.
Può anche avere la Venere in Capricorno, così ogni volta che si innamora, dovrà ammainare la bandiera della libertà e si ritroverà imprigionata dentro il corpo di una sconosciuta che pretende impegno, serietà, sicurezza.
E che fine farà la storiella dell’amore anticonvenzionale e libero, con le inibizioni e i sensi di colpa che Saturno può instillare?

E gli uomini?
Ho il sole in Vergine” mi dice un amico che mi autorizza a riportare le sue perplessità “sono un uomo serio, un po’ timido, direi tranquillo, non amo stare sotto i riflettori, perché allora nella mia vita entrano sempre donne esuberanti, appariscenti, spesso esibizioniste, che si muovono come se stessero su un palcoscenico?”.
– Non sarà perché hai Venere in Leone e sei attratto da quel tipo di donne?

Insomma questa Venere in noi donne il più delle volte sconvolge l’immagine di chi siamo o pensiamo di essere, e quando ci innamoriamo, fa affiorare la versione femminile del mister Hyde che è in noi, mentre spinge gli uomini a restare affascinati da donne “strane” e, forse proprio per questo, più attraenti e conturbanti.

 

 

 Sole Venere

Congiunzione Sole – Venere

Il Sole è l’eroe che ha una missione da compiere, Venere ama tutto ciò che di bello la vita può offrire. Il Sole è intraprendente e volitivo, Venere ama le sensazioni gradevoli, rifugge da lavori faticosi e da situazioni noiose e vuole essere amata, apprezzata e coccolata.
Anche se non sembra un incontro bene assortito, Sole e Venere in questo caso riescono a collaborare, anzi spesso si amalgamano, ciascuno cedendo all’altro una sua qualità.
Così il Sole può assorbire la dolcezza di Venere e mostrarsi gentile, sereno e conciliante, mentre Venere può farsi contagiare dal protagonismo del Sole e assumere atteggiamenti da grande diva.
Chi ha nel suo oroscopo la congiunzione Sole Venere è dunque una persona affabile e simpatica, capace di sedurre con i suoi modi gentili le persone che incontra.
Ha la capacità tutta venusiana di dare ai suoi interlocutori la sensazione di essere importanti, di essere ascoltati e compresi con attenzione. In genere è socievole, tiene molto alla forma, a presentarsi bene, a fare bella figura, cura molto il suo aspetto e ama le riunioni mondane. Non è quasi mai una persona timida, anzi spesso ama farsi notare. Affronta le relazioni con la sicurezza di chi sa di valere o presume di avere delle doti che gli altri devono apprezzare.
Insomma è una persona che si piace così com’è, tanto da sconfinare qualche volta in atteggiamenti narcisistici.
Nel lavoro è apprezzato per la capacità di mediare, sa ascoltare le ragioni dell’altro e, se necessario, ha l’abilità di alleggerire le tensioni con una battuta conciliante o inserendo una nota di allegria. Rispetto a chi affronta i problemi con aggressività, il risultato sarà sicuramente più soddisfacente, sia sul piano pratico, sia dal punto di vista umano.

Come sempre però in Astrologia si dovrà tenere conto di altri fattori e in questo caso sarà molto importante considerare dove si forma la congiunzione.

Se avviene in un segno di fuoco, dove il Sole con la sua volontà di emergere è molto forte, (ma anche in altri segni maschili e nei Gemelli in particolare), probabilmente la persona mostrerà un bisogno eccessivo di essere sempre in primo piano e magari ci riuscirà, assumendo atteggiamenti teatrali o esprimendo in maniera drammatica i propri sentimenti o le proprie idee.
Se la congiunzione si forma invece in segni femminili o nella Bilancia, potrebbero prevalere le altre qualità di Venere, come la ricerca del piacere e della vita comoda, la capacità di godere di tutto ciò che rende la vita gradevole.
In questa categoria sono più numerosi quelli che si adagiano, che evitano con cura la lotta, la fatica, gli impegni, e solo la promessa di un progetto a loro gradito riesce a smuoverli dalla loro abituale indolenza.
L’amore, come è facile intuire, è molto importante per entrambi i sessi e una vita da single non è certo tra le loro più grandi aspirazioni. In ogni caso questa natura affettuosa non deve trarre in inganno: spesso chi ha la congiunzione Sole Venere ha più bisogno di essere amato che non la capacità di amare.
Dal punto di vista pratico l’alleanza tra i due pianeti si può esprimere in modi diversi: la persona può utilizzare una qualità di Venere, lavorando per esempio nel campo della moda, dell’estetica, dell’arredamento o dell’arte. Oppure il Sole cercherà di realizzare le proprie inclinazioni nel campo a lui più congeniale, avvalendosi però delle qualità di simpatia e di gentilezza che la natura gli ha donato. Può anche più banalmente usare la bellezza o il fascino per ottenere ciò che vuole.
Chi ha la congiunzione Sole-Venere può essere anche sensibile a tutto ciò che la ricchezza o il benessere possono garantire e poiché Venere è chiamata anche la piccola fortuna, alcuni avranno il privilegio di godere di ciò che apprezzano tanto.
E’ chiaro che la capacità imprenditoriale e la voglia di lavorare sodo, ammesso che ci siano, saranno evidenti in altre aree del tema natale

Un paio di esempi di personaggi con la congiunzione Sole- Venere:

Daniela Santanchè: congiunzione Sole-Venere in Ariete e in prima casa.
Certo non è dolce e soave, anche perché il Sole, oltre che in Ariete, è in prima casa e dunque è molto forte. Sulla tendenza a fare teatro e drammatizzare non ci sono dubbi. Se occorre, sa sfoderare il tatto e il garbo ma punta anche molto sulla bellezza come strumento di affermazione.
Witney Houston: congiunzione Sole -Venere in Leone e in sesta casa
Nell’oroscopo di Witney Houston vediamo che la congiunzione Sole-Venere forma un’opposizione a Saturno e un quadrato a Nettuno. Ne approfittiamo per aggiungere un altro elemento da considerare quando parliamo della congiunzione Sole-Venere. Un aspetto conflittuale (e in questo caso sono due e piuttosto duri) colpisce dei punti nevralgici della personalità: il senso d’identità rappresentato dal Sole, e il bisogno di amare e di essere amati. Queste ferite possono produrre una profonda frustrazione che si manifesta come insicurezza, inibizioni, complessi veri e propri, o con l’esasperazione di alcune tendenze caratteriali.

 Semi sestile Sole-Venere

 Abbiamo già visto che la presenza di Sole e Venere in segni contigui, ci confonde un po’, però se i due pianeti formano un semi-sestile, che è pur sempre un aspetto positivo anche se più blando del sestile, la persona riesce a far convivere armoniosamente le due tendenze diverse.
E’ un aspetto che offre protezione alla salute e attenua il narcisismo.
Chi nasce con un semi-sestile tra Sole e Venere ama la vita tranquilla, gli agi, le comodità, preferisce dedicarsi alle cose che piacciono, lasciando agli altri gli affanni delle conquiste e le scalate verso il successo.
Diversamente da chi ha la congiunzione, è una persona più oculata dal punto di vista finanziario e riesce ad assicurarsi un certo benessere o la sicurezza economica senza rinunciare alle cose che ama.

 

 Semi quadrato Sole-Venere

Quest’aspetto spesso non è considerato e non si trova nei manuali.
Personalmente, tra le persone che conosco, sono in molti ad averlo e, se l’oroscopo lo segnala, qualcosa dovrà pur significare. Tenterò dunque di darne un’interpretazione, con la speranza di ricevere conferme o smentite da chi lo trova nel proprio tema. 
Il semiquadrato (distanza di 45 gradi tra due pianeti) si ottiene dalla divisione in due del quadrato: dunque è un aspetto conflittuale, ma con effetti più deboli.
Se fosse un quadrato, indicherebbe un ostacolo o un impedimento alla realizzazione del Sole o di Venere e la persona metterebbe in atto tutte le proprie forze per superare il conflitto. Poiché però il semiquadrato è più debole, forse esclude una lotta aperta e denuncia solamente una certa insoddisfazione, che può manifestarsi in campo sentimentale, nella vita sociale, o nel campo indicato dalle case in cui si forma. Sarà comunque necessario vedere quale dei due pianeti coinvolti è più forte o dominante e pertanto possiamo fare due ipotesi:

 1 – Il Sole, che vuole realizzare se stesso, è più forte di Venere.
In questo caso esprimere me stesso in qualunque modo è e sarà sempre più importante dell’amore. Posso sacrificare l’amore per la carriera. Posso fare un matrimonio prestigioso o un buon matrimonio, come si diceva una volta, e pazienza se non c’è l’amore. Rinuncio all’amante se questo mette in pericolo il mio matrimonio e il mio bisogno di sicurezza o, più semplicemente, rinuncio a esprimere la mia affettività se questo significa mettere in pericolo  la mia reputazione.

2- Venere, cioè l’amore ma anche il bisogno di vivere tranquilli, è più forte e il Sole deve trascurare le sue aspirazioni.
In quest’altro caso posso rinunciare alla carriera per mantenere l’amore. Per un amore posso piantare tutto: il marito, la moglie, la posizione sociale, il posto di lavoro. Posso rinunciare a esprimere le mie doti creative, o semplicemente evitare di fare ciò che desidero per non scontentare il mio partner, la famiglia, il mio ambiente.
Un esempio: Mina ha sfidato un mondo bacchettone e rischiato per amore la sua splendida carriera.

Aspettiamo le vostre testimonianze. Non vi sembra che con internet si moltiplichino le possibilità di migliorare la nostra conoscenza astrologica?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Damiano

    Ciao. Ma allora, un sole in pesci congiunto a venere in pesci dovrebbe essere molto sentimentale? Più capace di amare o più bisognoso di affetto?
    Perchè io (maschio) sarei così ma ho sempre avuto poche occasioni di vivere sentimenti veri e scambi affettivi veramente appaganti e positivi. Credo che , nel mio caso, la luna in 12a casa lesa ed un saturno in prima abbiano portato più il desiderio di stare con me stesso e coltivare sentimenti più ideali che reali.

  2. Caro Damiano, hai proprio ragione. Un Sole in Pesci (in che casa?) cerca sempre nel rapporto con gli altri una propria realizzazione o un modello a cui conformarsi. Se poi a questo Sole uniamo Venere ecco che il comportamento affettivo diventa assai instabile, perché alterna entusiasmi improvvisi per “grandi amori” ad altrettanto rapide apprensioni e ripensamenti continui.Inoltre una Luna lesa in 12a casa, che rappresenta proprio i tuoi bisogni affettivi, li rende indefiniti e illimitati, come se tu avessi costantemente bisogno di affetto, di protezione, di risposte… In te risiede una grande sensitività e una sensibilità molto accentuata e questo, se dal lato del trascendente ti offre parecchie potenzialità, dal punto di vista affettivo, comporta rischi notevoli. Ogni volta che ti avventuri fuori dal guscio, i tuoi timori di fondo ti spingono a ritirarti in te stesso, perchè hai paura di soffrire per eventuali delusioni. Saturno in prima casa appesantisce la situazione colorandola di responsabilità, di timore e scarsa capacità di lasciarsi andare… Grazie per averci scritto e continua a seguirci.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...