La scoperta di Nettuno

Mar 21, 2014 by

introduzione nettuno 

Perdere la cognizione del tempo ascoltando la musica preferita, immergersi nell’ammirazione di un magnifico tramonto, scoprire la bellezza di un piccolo fiore, incontrare un momento magico in cui anche una strada affollata e rumorosa prende vita e si illumina, sentirsi  piccolo e insignificante ma parte dell’universo e orgoglioso di farne parte. Sono questi i momenti di incontro con Nettuno, momenti in cui pare che si squarci un velo e il mondo ti appare in modo insolito e inaspettato. Sono momenti in cui incontri il divino…. forse, o comunque ti sollevi dalla dimensione terrestre e fai capolino in un posto sconosciuto.

Nettuno è il pianeta della metamorfosi, dei grandi ideali e dei sogni ad occhi aperti, il sentimento di unità con tutte le creature, la deroga alla norma, l’attrazione per il diverso e il diritto alla diversità.
In Astrologia è il governatore della 12 casa, l’ultima dello Zodiaco, la casa che rappresenta più di ogni altra l’anelito all’infinito e l’espressione di immagini, simboli ed emozioni che appartengono all’inconscio e si manifestano attraverso l’arte. É inoltre la casa di chi sente il bisogno di aiutare gli altri e di prendersi cura della salute altrui.

Pare che Galileo lo avesse scoperto già, per fortuna pensò fosse una stella e così evitò di ricevere una doppia scomunica. A quel punto Nettuno decise di farsi un altro giro intorno al Sole e scelse di farsi notare in un’ epoca in cui tutto sembrava pronto per accoglierlo.

L’anno della sua scoperta è il 1846 e due anni dopo “è successo un 48” cioè scoppiarono moti insurrezionali in tutto il mondo, volti ad abbattere i governi della Restaurazione. 
Il 1848 è anche l’anno in cui viene pubblicato il Manifesto del partito comunista, si diffonde il socialismo e si afferma il sogno collettivo di una società ideale in cui gli uomini siano tutti uguali e la povertà venga sconfitta. Qualche anno dopo saranno abolite la schiavitù negli Stati Uniti e la servitù della gleba in Russia.
E’ l’epoca dei grandi sogni collettivi che vede migliaia di persone in California e in Australia contagiati dalla “febbre dell’oro”, si diffonde l’occultismo e le sedute spiritiche diventano una moda. Il Romanticismo impera nella musica, nella pittura, nella letteratura.
In quegli anni Florence Nightingale riesce a diffondere l’assistenza infermieristica e ospedaliera per le persone indigenti e per i soldati feriti in guerra, e l’italiano dottor Palasciano afferma con coraggio la necessità di considerare sacri e neutrali tutti i combattenti, amici e nemici che siano. Concetto, allora sovversivo, che dopo qualche anno, diventerà il principio fondamentale della Croce Rossa.

Insomma grandi aspettative, sogni, ideali, molti dei quali si sono trasformati in abbagli e delusioni, ma che hanno comunque contrassegnato un periodo eroico nel quale si sono poste le basi del mondo moderno.

 

sole nettuno

 

RAPPORTI SOLE NETTUNO

Il Sole è la percezione che abbiamo di noi stessi, la nostra identità. Essere io significa poter definire noi stessi: io sono questo e non quello, io sono distinto e separato dalle altre persone. Nettuno è desiderio di dissolvere i confini dell’Io e superare tutto ciò che ci impedisce di sperimentare un senso di unione con tutte le creature dell’universo.

il Sole ha bisogno di avere un’esatta percezione della realtà – Nettuno è sogno, fantasia, creazione artistica, misticismo.

Il Sole è consapevolezza di sé e pensiero razionale – Nettuno è bisogno di perdersi in un altro stato di coscienza.

Il Sole preferisce credere che le cose avvengano perché lui decide di farle avvenire e nei tempi da lui decisi, per Nettuno le cose avvengono per qualche ragione e quando devono avvenire.

Il Sole è energia maschile che assume i valori della società e della cultura nelle quali vive – Nettuno ha bisogno di fuggire da tutti i limiti, quelli dell’esistenza materiale, delle sue regole e delle sue leggi.

Il Sole resiste alle pressioni fatte per cambiarlo – Nettuno è volontà di metamorfosi

Il Sole è l’io consapevole e si manifesta attraverso le azioni – Nettuno è inconscio collettivo e si manifesta attraverso le emozioni.

Osservando le differenze tra Sole e Nettuno, non si trova alcun punto in comune tra il nostro luminare e il pianeta, sembra anzi che Nettuno contrasti il Sole nel suo bisogno di affermare se stesso e governare la sua vita.
Molte interpretazioni suggeriscono che l’incontro con Nettuno chieda agli uomini di rinunciare al proprio ego e alle proprie ambizioni, annullandosi o rivolgendo l’attenzione alla cura degli altri, al misticismo o alla ricerca del divino.

Ma se Nettuno sta nel nostro tema natale deve assolutamente aiutare il Sole a realizzare se stesso, qui in questa terra, in questa vita. Non possiamo supporre che l’oroscopo, dopo averci spronato a realizzare pienamente le qualità del Sole, dopo averci incoraggiato a riconoscere i bisogni emotivi, dopo averci suggerito di vivere l’amore e la sessualità e dato gli strumenti per difendere la nostra volontà, ora ci dica, scusa, abbiamo sbagliato, da oggi ti devi dissolvere, preparati alla morte, flagellati con un cilicio e cerca di guadagnarti il paradiso.

Dobbiamo forse soltanto prendere coscienza che la realtà non è solo quella concreta e tangibile che si tocca, ma è più ampia e contiene anche cose che non vogliamo vedere e con le quali non ci vogliamo misurare. Che l’uomo non è solo il nostro vicino di casa, quello che appartiene alla stessa razza e magari al nostro ceto sociale, ma è anche il clochard che dorme sotto il cartone e l’Indios che vive nella foresta amazzonica. E non saremo veramente uomini se non impareremo a rispettare tutti gli altri, ad accettare il diverso e provare un sentimento di unione con tutte le creature dell’universo.

 

 

 

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...