Il Capricorno

Lug 31, 2011 by

I worked real hard/and you know exactly what you want and need
so believe  And you can never give up
You can reach your goals /Just talk to your soul and say
[Chorus:]
I believe I can /I believe I will/ I believe I know my dreams are real……
(I believe by Yolanda Adams)

Il Capricorno, segno femminile,  cardinale, terzo segno di terra  governato da Saturno interpreta perfettamente i temi caratteristici della decima casa con il suo slogan:

IO DOMINO

L’animale che lo rappresenta è una capra-pesce e trae le sue origini dal Dio Babilonese EA che emergeva dall’oceano per insegnare la saggezza all’uomo che vaga senza meta. Difatti il quadrupede arrampicatore corrisponde all’immagine dell’ascensione verso le vette mentre la coda a forma di pesce indica l’acqua quale elemento di ogni nascita o rinascita e anche come simbolo di purificazione.
Il Capricorno è il più maturo dei tre segni di terra ed esprime  al meglio la sua qualità di segno cardinale: è diretto verso l’obiettivo che vuole raggiungere e possiede sia l’abilità di pianificare ogni  iniziativa prima di intraprenderla sia  la pazienza di aspettare il momento giusto  per realizzarla.
Per questo è in analogia con la decima casa, è il segno che si trova allo zenit della vita inteso come posizione sociale, personale, onori, potere, elevazione, gloria, risultati ottenuti solo dopo un notevole sforzo (la capra che si arrampica per raggiungere la  vetta).
Ha innato il culto dell’efficienza, è un grande lavoratore e vuole considerazione dagli altri non tanto per quello che è ma soprattutto per quello che è capace di fare.
Nella realtà della vita il Capricorno non prende neanche in considerazione le calde emozioni così care al suo segno opposto, la corazza protettiva del Cancro diventa nel Capricorno una prigione da cui si deve evadere.
I suoi pensieri sono rivolti alla praticità e alla costruttività, alla tangibilità delle cose, per questo segno la vita è dura e per raggiungere i risultati bisogna darsi da fare, costruire senza lasciarsi deviare da futili tentazioni e tenere i piedi per terra.
La forza di volontà è ferrea e non risente dell’instabilità dell’umore, quella Luna che rende il Cancro immaginifico è opposta al segno del Capricorno che deve invece obbedire alle severe leggi di Saturno. Questo pianeta che lo governa è sovrano assoluto del sacrificio e della rinuncia, del dovere, dell’obbedienza ad una autorità che, se da principio è paterna,  poi diventa rispetto della norma sociale.
Per il Capricorno il tempo è sempre dalla sua parte, “chi va piano va sano e va lontano” dice un vecchio proverbio e lui non si lascia sopraffare dalla nevrosi della fretta; sa aspettare i frutti del suo lavoro nella convinzione che ognuno raccoglie solo ciò che ha precedentemente seminato. Per questo segno niente nella vita è regalato e solo ciò che si raggiunge con merito e fatica  non potrà essere portato via.
Prudente, determinato, disciplinato, metodico e ambizioso, è presente a se stesso in ogni momento, il Capricorno tende al silenzio e alla solitudine ma non per questo si sente un emarginato, è solo riservato e, sebbene si sia lasciato Giove dietro le spalle, ama la vita e sa godersela, anche se non lo dà a vedere.
Se il Capricorno a volte è duro con gli altri, lo è anche di più con se stesso, in alcuni casi, quando viene a mancare la forza motrice dell’autostima, perde fiducia nelle proprie capacità, si logora e resta vittima di un pessimismo autolesionista.

E’ austero e odia gli sprechi per principio, è spesso giudicato avaro, ma l’attenzione nei confronti del denaro è solo paura di tornare alla dipendenza, terrore di compromettere autonomia e libertà conquistate faticosamente, di essere messo “sotto” da un’autorità più grande.
Odia tutto ciò che è falso e ingannevole e per questo è veramente leale, non si presenterà mai per quello che non è, l’inganno non è nelle sue corde, nella marcia verso le alte vette i suoi propositi saranno sempre espressi con sincerità e onestà assolute, anzi, se il suo cuore non è del tutto anestetizzato, forse proverà a scendere dall’alto per dare aiuto e protezione.
La più grande soddisfazione per un Capricorno è raggiungere i propri obiettivi, dopo aver superato tanti ostacoli, nella certezza di esserci riuscito senza l’appoggio o la dipendenza da qualcosa o qualcuno.
Spesso sembra vecchio anche quando è giovane, ma poi con gli anni, quando finalmente ha raggiunto la vetta, si rassicura, si scioglie dalla rigidità e recupera tutta quella parte più leggera e più intima di sé che aveva tenuto gelosamente nascosta.

“MAMMA MIA CHE FATICA HO DOVUTO AFFRONTARE! CHE SFORZO! penserà il piccolo con Ascendente Capricorno, poi lentamente inizierà a programmare la sua vita…. è consapevole che dovrà farlo lentamente… un giorno dopo l’altro.”

Commenti

Loading Facebook Comments ...

1 Comment

  1. Danny

    Emhh, si! direi che questa piccola comprensione degli uomini sotto l’amministrazione del Capricornus sia esatta. Almeno per me. magari qualcun’altro non è proprio così. Ti voglio fare i miei saluti, è un grazie per la splendida spiegazione, niente di irrisorio!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...