Il Sagittario

Lug 31, 2011 by

Sì viaggiare/evitando le buche più dure
senza per questo cadere nelle tue paure
gentilmente senza fumo con amore
dolcemente viaggiare
rallentare per poi accelerare
con un ritmo fluente di vita nel cuore
gentilmente senza strappi al motore
(Sì viaggiare di Lucio Battisti)


Il Sagittario, segno maschile, mobile e terzo segno di fuoco, governato da Giove, alla sicurezza di sé unisce una grande carica vitale, un’energia  così inarrestabile e potente che non può più essere compressa  e che gli fa esclamare:

IO VADO PIU’ LONTANO

Il Sagittario ha veramente il fuoco nelle vene ma non è il fuoco dell’Ariete che ha bisogno di misurarsi con l’altro né quello del Leone che brucia solo per far vedere agli altri quanto è potente; qui l’energia è pura, fine a se stessa, non deve bruciare né per gli altri né per se stesso.
Astrologicamente è rappresentato da una freccia, ma anche da un centauro, un essere metà umano e metà animale a simbolizzare la dicotomia tra la saggezza dell’uomo che sa, consiglia, insegna e l’istinto dell’animale, il cavallo in questo caso, che per sua natura è selvaggio, indisciplinato, desidera solo correre libero e non vuole sentirsi imbrigliato.
Infatti, proprio per questa sua duplice natura, il Sagittario, appena sente che in qualche modo la sua libertà, fisica o intellettuale, è minacciata, senza indugi salta l’ostacolo e tranquillamente passa a qualcos’altro, a un nuovo orizzonte che possa offrire prospettive più interessanti e migliori per lui.
Viaggiare in terre sconosciute, cimentarsi in imprese difficili e osare conquiste ardite è quanto stimola il vitalismo del Sagittario che, con la sua ansia conoscitiva, non ha paura di nulla e si integra facilmente con tutto quanto è “straniero” o “lontano”, riuscendo a incorporare nella propria dimensione ciò che osserva e sperimenta.

Ha una notevole capacità di adattamento e per questa dote naturale è il “viaggiatore” perfetto. Per lui le lingue e le culture straniere non sono un problema, non fermano questo carattere così temerario e audace, il “diverso” da noi lo attrae e lo affascina fin troppo e   spesso, proprio durante questi scambi culturali in paesi diversi, trova l’anima gemella che poi sposerà. Ma anche altre figure troviamo in questo segno: ad esempio il missionario che, guidato dalle migliori intenzioni, si spinge nel profondo dell’Africa a portare la sua missione di fede e carità; ma anche chi, come ci insegna la storia, con la presunzione di essere il detentore dell’unica e sola verità, vuole imporre con la forza le proprie idee e convinzioni, quelle del conquistatore arrogante.

Comunque, a parte queste due figure simboliche, in questo segno possiamo trovare professioni legate ai viaggi, come le hostess, le guide turistiche, gli impiegati delle agenzie di viaggi, ma anche il docente di lingue straniere o chi le studia soltanto per  semplice piacere personale.
Come segno di fuoco,  il Sagittario ha  dentro di sè un’enorme quantità di energia fisica che  lo spinge a muoversi in qualunque direzione, spesso la esprime attraverso l’esercizio fisico,  la pratica di uno sport ma anche con lunghe passeggiate all’aria aperta che aiutano a mantenere in buona salute il suo fisico sano e forte.

Giove li governa e li rende veramente ottimisti, gioviali appunto, socievoli e aperti, convinti che con la loro volontà, possano cambiare il mondo o, più precisamente, che gli altri abbiano un assoluto bisogno di loro per realizzare un eventuale cambiamento.
Questa carica idealistica, questa ingenua convinzione di poter essere arbitri incontrastati di tanta verità è tutta da attribuire a Nettuno. Questo pianeta, che nel Sagittario è al primo posto in classifica, rappresenta proprio le esplorazioni, le evasioni fantastiche, il superamento dei limiti ma spesso anche le facili illusioni.
Anche l’amore e la passione sono in questo segno desiderio di conquista, obiettivo da raggiungere con lo stesso ardore e sforzo di chi scala una montagna. Quando la freccia è scoccata e punta verso la preda la raggiunge e la infiamma, difficilmente sbaglia bersaglio e nel tiro non ha bisogno dell’aiuto di nessuno, neanche di Cupido.  Quello che succederà poi, dopo la conquista, cioè se “santificherà” il rapporto di coppia con un matrimonio che lo farà sentire in regola e “per bene” o se invece ne spezzerà le catene per fuggire al galoppo verso altri amori è tutto da vedere….
Al Sagittario piace molto parlare, può essere un buon insegnante ma talvolta il suo è un fiume di parole incontenibile e spesso si prodiga in consigli, suggerimenti, pareri che nessuno gli ha mai veramente chiesto. Tutto questo suo pontificare lo rende vulnerabile all’accusa di essere presuntuoso e arrogante, di voler a tutti i costi invadere la sfera dell’altro.
In realtà però le sue intenzioni sono benevole, ama troppo la vita e non sempre riesce a capire le motivazioni che spingono  altri segni, più sensibili e vulnerabili di lui, a non condivedere appieno tanta fiduciosità ed entusiasmo.
Idealmente potremmo definirlo un riformatore, l’astrologia lo abbina non solo al lontano in senso geografico ma anche al lontano in senso filosofico e spesso si occupa di problemi etici e morali anche se nella maggior parte dei casi  desidera integrarsi nell’ordine sociale prevalente.
E’ fin troppo buono, ingenuo e fiducioso nella validità delle sue azioni, manca di astuzia, si fida troppo e spesso è tradito e ingannato da chi è più furbo di lui, ma non porta rancore come lo Scorpione, non progetta sottili vendette, riparte veloce al galoppo per altri lidi, mai veramente sconfitto.

“EVVIVA, CE L’HO FATTA! MA CHE BEL POSTO! MUOIO DALLA VOGLIA DI SCOPRIRE COSA C’E’……. DIETRO L’ANGOLO” penserà il piccolo con l’ascendente in Sagittario

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...