LA QUINTA CASA

Ago 19, 2011 by

LA GIOIA DI VIVERE – LA CREATIVITA’
LA PROCREAZIONE – IL PIACERE


quinta casa di fuoco

La QUINTA CASA, opposta alla UNDICESIMA casa, racchiude il piacere che proviamo nell’esprimere noi stessi e nel vedere riconosciute le nostre qualità straordinarie. E’ questo il settore nel quale è racchiusa la vitalità, la gioia di vivere, l’amore libero, l’erotismo, i divertimenti e le potenzialità creative, sia biologiche sia artistiche.

Due sono i protagonisti di questo settore dello Zodiaco: il SOLE, signore assoluto del nostro sistema solare, fonte inesauribile di calore, di luce e di vita e il segno del LEONE che, nell’esprimere se stesso attraverso le sue energie vitalistiche e creative,  si identifica con l’energia solare e ne acquisisce tutte le caratteristiche.

Se il Cancro, il segno che abbiamo lasciato in quarta casa e che precede il Leone, ha tentato di individualizzarsi ritornando indietro al tempo dell’infanzia e al caldo “nido” del primo amore materno, dal quale difficilmente si distacca,  il Leone, con la sua inesauribile carica energetica, ce la mette tutta pur di raggiungere la meta: diventare un individuo consapevole e indipendente, completamente libero dai condizionamenti emotivi e dalle protezioni familiari.

Ecco allora i principali significati legati alla QUINTA casa: la capacità di godere la vita, di collezionare esperienze personali, di sperimentare l’Eros con tutte le speranze e le delusioni connesse, di divertirsi e di giocare, anche rischiando, mettendo in campo le forze creative e vitali di cui si dispone. In questo settore, come nel cosignificante Leone, c’è il desiderio di auto realizzarsi, per confermare la propria identità e creare qualcosa di così “unico e speciale” che rifletta, agli occhi del mondo, noi stessi e la nostra più intima essenza.

La parola creare, lo sappiamo tutti, significa far nascere qualcosa dal nulla e la nostra storia è piena di personaggi famosi che ci hanno lasciato opere frutto delle loro creazioni. Segni e pianeti in quinta casa, ben messi, possono rivelare qualità espressive e talenti artistici che spaziano dalla letteratura,  alla pittura, alla danza e alla recitazione in particolare, ma possono anche comprendere attività ricreative o sport che ci coinvolgono pienamente, e rendono la nostra vita più piacevole.  C’è poi una capacità creativa, molto più alla portata di tutti noi che, sebbene non renda famosi, lascia comunque una immagine di noi nella società in cui viviamo: la capacità di procreare.

cicogne in voloLa QUINTA casa, secondo i segni e le posizioni planetarie al suo interno, getta luce proprio sui figli, possibili sbocchi della capacità riproduttiva e massime estensioni dell’ego. E’ qui che si rifletterà come affrontiamo il ruolo di genitori e cosa rappresentano i figli per noi. Ovviamente se ne avremo, sentiremo la necessità di dare loro un’educazione, e proprio in questo settore saranno indicate le nostre “capacità educative” come genitori, ma anche le nostre “attitudini educative”, quelle cioè che portano a scegliere nella vita professioni attinenti al mondo dell’infanzia.

Inoltre, proprio in questo il  settore troviamo l’atteggiamento mentale con il quale viviamo l’amore libero, quello che include il corteggiamento, l’espressione erotica e quella intensa ed effervescente sensazione che viviamo quando in un rapporto otteniamo conferme alla nostra capacità di attrarre e affascinare un’altra persona, e di accrescere la consapevolezza del nostro valore in una sfera più intima (se la settima casa è l’unione permanente, la quinta casa e come se fosse una sorta di preludio).

Poiché le simbologie finora elencate convergono tutte sul significato di vitalità esplosiva,  intesa come una grande quantità di energia che si è in grado di produrre, in casa quinta a volte mancano le mezze misure e per questo è considerata anche la casa degli “eccessi”, in tutti i sensi. Sempre in base ai segni e ai pianeti al suo interno, può esserci una ricerca frenetica ed eccessiva del piacere, della soddisfazione e della gratificazione personale che, in alcuni casi, può condurre anche ….alla rovina, ad esempio esagerando nel gioco d’azzardo, nelle scommesse e nelle speculazioni oppure rischiando in prima persona per un eccesso di fiducia nelle proprie possibilità.
Però anche segni meno goderecci e più Saturnini, posti in questa casa, possono produrre effetti analoghi ma di segno opposto: in questi casi gli eccessi comprendono un esagerato riserbo, una diffidenza o una rigidità di sentimenti spesso vissuta come una privazione o una rinuncia volontaria ai piaceri, specie in caso di delusioni sentimentali.

Un Sole in quinta casa affronta la vita con coraggio e con una certa spensieratezza. C’è il desiderio di auto-realizzarsi e di impostare la vita in un modo del tutto personale, affrontando nuove esperienze e avventure pur di superare divieti e limiti alla valorizzazione della propria identità e all’espressione di un potere personale. Poiché è una casa che corrisponde al Leone, segno fisso di fuoco, vogliamo fare colpo e tendiamo a mettere in atto una sorta di protezione della nostra sfera intima, sopportando con fierezza e orgoglio le avversità del destino, fin troppo spaventati all’idea di perdere un certo “contegno” e prestigio personale.
Situazione diversa con Saturno perché avremo timore delle esperienze della vita, dell’amore, di ciò che ci coinvolge troppo intensamente, e con tutta probabilità la nostra infanzia sarà stata costellata da divieti autoritari o da veri e propri blocchi psicologici, che hanno ostacolato in un certo senso la nostra gioia di godere la vita e i suoi piaceri. Con Nettuno poi potremmo idealizzare l’amore, desiderarlo platonico o essere fin troppo permissivi nella vita.

In sintesi, con una forte enfasi in QUINTA casa, ossia con molti pianeti al suo interno, si è comunque alla ricerca di un sicuro senso d’identità i cui riflessi sono presenti nell’identificazione con tutto ciò che ci piace, ci attrae, ci diverte e ci fa sentire vivi. L’atteggiamento verso la vita stessa passa attraverso le simbologie associate a questa casa e alle aspirazioni e ispirazioni che dominano gran parte dell’attività vitale di ogni individuo.

Le domande che seguono ne mettono in risalto i temi fondamentali:
in che modo esprimerò i miei impulsi creativi? Come vivrò la mia sessualità? Avrò tante avventure o cercherò la tranquillità e la sicurezza nel vincolo matrimoniale?
Soprattutto come affronterò la vita?  Con lealtà, entusiasmo e vigore oppure, mio malgrado, sarò vittima della sfiducia, della diffidenza o addirittura rinuncerò a essere padrone di me stesso?

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Disqus Comments ...