PREVISIONI CAPRICORNO 2018

Gen 10, 2018 by

L’ANNO PASSATO

Per i nati in prima decade (22-31 dicembre) il 2017 è stato un anno decisamente buono!

La totale assenza di pianeti contrari al Sole, e la consapevolezza acquisita dopo le trasformazioni imposte dai transiti di Plutone e di Urano, hanno permesso di riscattare le passate difficoltà e di tornare a dare un senso e uno scopo alla vita, che in questo segno di terra coincide con il raggiungimento di obiettivi importanti.
I nati in questa decade hanno individuato una meta ben precisa nella professione, nella sfera affettiva o nel rapporto con il denaro e  con ferrea volontà e una determinazione d’acciaio, l’hanno perseguita investendo tutte le  potenzialità e le strategie di rilancio.

Al tempo stesso, con Nettuno in Pesci in buon aspetto al Sole, la dura scorza di un carattere che, di primo acchito, può apparire freddo e distaccato, lentamente si è ammorbidita, grazie alla fusione dell’innato senso di responsabilità e di concretezza con una sensibilità molto più spiccata e una maggiore disponibilità a livello comunicativo.
Questo nuovo approccio nei rapporti interpersonali ha influito positivamente non solo nella vita privata e sentimentale, ma ha agevolato anche i contatti con collaboratori, soci e colleghi, creando un clima più disteso.

Nel complesso un anno caratterizzato da duro lavoro, portato avanti con la tenacia, la forza di volontà e la resistenza tipiche di un Capricorno che, quando mette a fuoco un obiettivo lo conquista, passo dopo passo, sacrificando alla causa  piaceri e distrazioni.
Fatiche e rinunce sono state portate avanti fino ad ottobre, quando Giove, entrando in Scorpione in aspetto favorevole di sestile al loro Sole, ha prospettato un futuro caratterizzato da maggiore serenità, fiducia e ottimismo.

Il 2017 si è presentato per la seconda decade (1-10 gennaio) non del tutto uniforme. I nati nei primi giorni della decade, hanno tratto vantaggio dal favorevole sestile di Nettuno, il cui transito ha reso meno imperioso il bisogno di tenere tutto sotto controllo. Gli atteggiamenti troppo rigidi e severi, che nascondevano una innata fragilità, sono stati abbandonati per dare libera espressione a sentimenti e fantasie.  Da ottobre in poi, il desiderio di sperimentare nuove emozioni si è fatto strada anche nella sfera sentimentale. Per alcuni dei nati negli ultimi giorni, la potente congiunzione di Plutone al Sole, ha agevolato una profonda trasformazione interiore e un cambiamento radicale in grado, non solo di superare convinzioni, insicurezze e paure del passato, ma di consolidare, attraverso una presa di coscienza dei propri limiti e potenzialità, un potere personale.

Per i nati in terza decade (11- 20 gennaio) Urano, in aspetto di attrito dal segno dell’Ariete, è stato il transito più incisivo e in parte più difficile da affrontare.
Tentare di resistere ad un pianeta che di continuo suggerisce che bisogna decidere in fretta e spazzare via pesi e costrizioni, ha provocato uno sconquasso psicologico in un segno di terra che abborre l’incoscienza di buttarsi in situazioni avventate. L’insofferenza e la ridotta capacità di essere presenti a sé stessi, può aver toccato la sfera lavorativa, familiare o sentimentale, portando scompiglio in quelle situazioni che avevano dato comunque già in passato segnali di scontentezza e insoddisfazione. Con tutta probabilità un Capricorno, a meno che non abbia un Urano dominante nel tema natale, ha saputo affrontare questo transito con concretezza e tenacia saturnina, senza fare passi falsi di cui poi pentirsi amaramente. Per buona parte dell’anno un Giove in Bilancia, in aspetto di quadratura, ha influenzato la sfera familiare e  sentimentale portando al culmine quel senso di insofferenza  già presente ma ormai  ritenuto – a ragione – responsabile di compromessi non più accettabili

L’ANNO CHE VERRA’

Sarà per tutti i nati in prima decade un anno importantissimo!  Saturno, all’alba del 20 dicembre 2017, dopo 29 anni trascorsi girando intorno allo Zodiaco, è tornato a casa, nel segno che predilige e governa: il Capricorno.

I nati in questo segno conoscono molto bene il Signore del Tempo, di cui rispecchiano fedelmente le sue caratteristiche principali:  disciplina, concretezza e autosufficienza. Nonostante sia stato definito “malefico e i suoi transiti considerati periodi “neri” dai vecchi astrologi che lo associavano alla malinconia, alla solitudine e alla frustrazione, nello spirito di chi è nato in Capricorno, già per natura saturnino, il pianeta risveglia la concentrazione e la consapevolezza di essere alle porte di  un  ciclo di vita che, qualunque sia l’età, si concretizzerà in una nuova identità personale.
Durante un transito di Saturno si incontrano limiti e ostacoli che fanno pensare di non farcela perché sembrano insormontabili.  Ma questo accade quando non lo padroneggiamo e testardamente rifiutiamo di crescere, permettendo a comportamenti infantili di prendere il sopravvento, e a meccanismi psicologici ormai incrostati di fagocitare le nostre energie. Soltanto quando Saturno volterà pagina quei limiti e ostacoli, che hanno sfiancato e avvilito, appariranno come simboli dei doni che il pianeta ha generosamente offerto. Per tutti quei nati che sapranno rispondere alle sue richieste in modo deciso, adulto e responsabile, Saturno offre insospettate possibilità.

Poiché l’ultimo transito di Saturno in Capricorno risale agli anni a cavallo tra il 1988 e 1991, sarebbe utile, alla luce delle esperienze vissute in quel periodo, trovare spunti utili ad una corretta interpretazione delle attuali ingiunzioni saturnine. Senza dimenticare che Saturno si combatte analizzando sé stessi per capire in quale direzione andare ma anche prendendo iniziative concrete che, data la congiunzione a Giove di Marte in Scorpione nella rivoluzione solare, non saranno soltanto logiche e razionali, ma avranno una marcia in più in quanto espressione di una particolare sensibilità intuitiva.

A maggio poi, per alcuni nati nei primi giorni della decade, è in arrivo un vento di cambiamento.
Urano transita nell’amico segno del Toro e porterà inattesi sommovimenti nel settore del loro oroscopo che questo segno si trova ad occupare. Sarà solo un primo accenno, perché Urano sarà in Toro per circa sei mesi e poi, per effetto della retrogradazione, tornerà in Ariete ma come un campanello d’allarme, allerterà i nati dal 22 al 24 dicembre, che proveranno l’improvviso bisogno di rinnovare e, in alcuni casi, di infrangere tutte quelle abitudini che ormai hanno esaurito i loro spunti vitali. Il transito di Urano potrebbe causare qualche alterazione nel settore professionale, addirittura in quello sentimentale, ma non c’è motivo di preoccuparsi poiché è un passaggio positivo, foriero di nuove idee, di occasioni, di incontri particolari e svolte clamorose, da  prendere al volo perché sicuramente vincenti negli anni a venire.

Il 2018 per i nati in seconda decade sarà un anno decisamente più sereno e rilassato rispetto all’anno precedente in cui Plutone sul Sole, Giove contrario e perfino una Venere in lunga sosta ostile in Ariete, erano stati fonte di stress e insofferenza. L’anno inizia infatti sotto i migliori auspici, Giove è in Scorpione già a gennaio e per effetto della retrogradazione tornerà più volte durante il 2018 sui gradi del Sole dei nati in questa decade. Anche se non garantirà mirabolanti vincite al lotto, Giove regalerà gioia e speranza indispensabili per godere appieno della vita e dell’amore, per cercare nuove strade da percorrere, per scuotersi da un immobilismo castratore.

Con la sua innata prudenza il Capricorno non immagina il futuro come una pioggia di eventi inattesi. Forse, proprio grazie al transito di Giove, sarà più facile grattare via un po’di quella patina di realismo e pessimismo, tetro e austero, che molti nati in questo segno si portano dietro come una zavorra. Si profila pertanto un 2018 ricco di opportunità che, dopo il lungo processo plutoniano di ricerca di una più salda un’identità personale, renderanno più chiara la conoscenza di sé e delle azioni da intraprendere  in un’apertura e una  sintonia totale con il mondo.

Il buon sestile di Nettuno al Sole aprirà la mente ai sogni, alle fantasie e alle suggestioni, dando maggior spazio all’’emotività e alla sensibilità alle quali un Capricorno realista, pragmatico e ambizioso, reagirà in principio con una certa inquietudine. Nettuno agirà sul Sole lentamente e, come le onde che piano piano levigano i sassi sulla riva del mare, smusserà quegli angoli in cui la personalità esteriore si è andata sempre più trincerando alla ricerca di un esclusivo benessere materiale.

Molti dei nati in questa decade, i più sintonizzati con il pianeta perché nel loro tema la Luna o Venere sono nel segno dei Pesci, saranno pronti ad accoglierlo ma dovranno disporre di momenti di calma interiore, per dare al sé profondo la possibilità di esprimersi attraverso l’arte, la musica l’immaginazione, e, perché no? l’amore. Per sperimentare e condividere sensazioni ed emozioni mai provate e per cercare di raggiungere uno stato di felicità interiore, è necessario scrollarsi di dosso pregiudizi, cliché e certezze.

In questo nuovo anno i nati in terza decade risentono degli influssi di Plutone congiunto al loro Sole. Il transito riguarderà soltanto i nati nei primissimi giorni della decade che saranno chiamati ad esplorare la propria natura e ad analizzare a fondo le motivazioni delle loro azioni, mentre per tutti gli altri nati non ci saranno transiti negativi ma soltanto un frizzante sestile di Giove  in Scorpione fino all’autunno.

Plutone, piccolo pianeta remoto e irraggiungibile, quando tocca il Sole – la grande forza vitale che ci sostiene –  trasforma in modo radicale consapevolezza e coscienza di un individuo e lo spinge a intraprendere un lavoro introspettivo di rigenerazione e di trasformazione. Sottovalutare l’intensità dell’influsso plutoniano, negandolo o resistendo alle sue pressioni, sarebbe un grosso errore, perché la sua permanenza, né lieve né superficiale, permette di scandagliare quei lati del carattere che la razionale, logica e pragmatica intelligenza di un Capricorno, non porta in superficie volentieri.
Un transito plutoniano tocca l’inconscio, pronto a ribellarsi alle sue pulsioni ogni volta che i desideri più intimi e profondi, sepolti sotto strati di antiche ferite, vengono repressi. Il suo lavoro risveglia una grande energia vitale e creativa che, se usata in modo consapevole, aumenta il bagaglio personale di doti e capacità.

I nati in Capricorno, grandi lavoratori, capaci di impegnarsi con passione e tenacia, sfrutteranno questo transito per ritrovare la forza di andare avanti, di superare gli ostacoli senza arrendersi e nonostante il momento storico non sia dei più propizi, procederanno con chiarezza e determinazione senza perdere di vista i traguardi da raggiungere.

La rivoluzione solare di quest’anno presenta una congiunzione del Sole con Venere che fa presupporre, per gli altri nati della decade, maggior leggerezza e desiderio di godere dei piaceri della vita, lasciando che a parlare sia più il cuore che la mente. Alcuni nati di fine decade dovranno portare la massima attenzione ai primi quattro mesi e agli ultimi due dell’anno quando Urano, retrocedendo nel segno dell’Ariete, riproporrà un aspetto di quadratura. Si ripresenteranno insofferenza ed inquietudine verso tutte quelle situazioni troppo vincolanti, in particolare tra marzo e maggio, quando anche Mercurio sarà in Ariete, pronto a soffiare sul fuoco.

AMORE, INTIMITA’ E SESSUALITA’
Per prima cosa è necessario ribadire che per quanto riguarda la vita affettiva, gli incontri, i matrimoni, i fidanzamenti o le eventuali crisi e rotture, l’analisi delle posizioni di Venere, di Marte e della Luna nel proprio tema natale è certamente più affidabile, dal momento che ciò che stiamo analizzando in queste previsioni riguarda solo la posizione solare. Analizzeremo pertanto soltanto i periodi in cui un favorevole transito al Sole di Venere, la Dea dell’amore e della Pace, potrebbe generare uno stato di grazia e di benessere tale da rendere più facile la nascita di una situazione amorosa. Stessa analisi per un transito concomitante di Marte, pianeta dell’azione e dell’intraprendenza, che potrebbe risolversi in una mossa decisiva all’azione verso chi ha attirato la nostra attenzione, suscitando emozionanti storie d’amore e di sesso.

Si pensa spesso che il Capricorno nei sentimenti appaia come un duro un po’ burbero, poco capace di dimostrare passionalità e di lasciarsi andare alle emozioni.
Niente di più falso. In realtà ha un cuore tenero e un grandissimo bisogno d’affetto, ma tutto resta compresso sotto un gelido distacco. In questo segno i sentimenti maturano in silenzio e lentamente, e nonostante i sensi ribollano, dominano controllo e riservatezza. A volte le emozioni sono ostacolate dalla paura dell’abbandono oppure dal timore che si ripeta quella solitudine affettiva, a volte reale e vissuta, ma spesso causata  dall’impossibilità di essere compresi.

Il 2018 capovolgerà questo stato di cose, e gli influssi positivi di Giove, Plutone e Nettuno renderanno il 2018 molto gratificante dal punto di vista affettivo. Già ad inizio anno Venere sarà proprio in Capricorno e incontrerà Plutone, un pianeta che nelle questioni sentimentali non ha  remore, e questo erotico connubio potrebbe far nascere una storia d’amore passionale e coinvolgente, forse con una persona nata sotto il segno dello Scorpione, con cui condividere non solo l’ardore dei sensi ma anche una profonda armonia interiore.

I nati in prima decade, sotto l’azione del saggio e rigoroso Saturno, potrebbero iniziare, se sono già in coppia, a fare progetti seri e costruttivi, pensando perfino ad un lavoro o ad una collaborazione insieme al proprio partner, un sodalizio benefico per entrambi. Ma non sono da escludere progetti ambiziosi per l’acquisto di una casa, o la programmazione di un figlio, segno di totale appartenenza.

Marte farà lunghe soste nel segno dell’Aquario per tutto il 2018, stuzzicando quanti hanno questo pianeta nel loro oroscopo natale, specie nel mese di maggio quando Urano inizierà a transitare in Capricorno e il desiderio di rompere la monotonia, potrebbe concretizzarsi in una storia extraconiugale.

Bisognerà arrivare comunque a fine anno quando Venere sarà in Scorpione e Marte nei Pesci.  Nettuno farà da paciere ai nati in seconda decade, le cui storie non sono più molto chiare. Approfittare di un periodo in cui prevalgono empatia e sensibilità, potrebbe  favorire il recupero di una storia non conclusa e mai dimenticata.

Anche Giove, spesso determinante nelle questioni sentimentali, darà il suo apporto facendo emergere il bisogno di godere di una piena sensualità che perfino un segno così saturnino non potrà più tenere a freno.

Felice Anno!

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Don`t copy text!