Previsioni Bilancia 2020

Gen 7, 2020 by

COME ARRIVATE AL 2020

I nati in prima decade (23 settembre- 2 ottobre), almeno sulla carta, hanno vissuto un 2019 per certi versi più tranquillo, anche se emergere da fasi di vita piuttosto pesanti e complesse, quelle cioè che cambiano profondamente la propria vita, lascia sempre un gusto amaro in bocca.
Sette anni con Urano contro nel segno dell’Ariete, sommati ai difficili transiti di Saturno e di Plutone in Capricorno in aspetto conflittuale al Sole, hanno costretto a subire eventi, a prendere decisioni e a fare scelte, volute o subite specie nella sfera sentimentale, non sempre facili da vivere e da superare.
Un po’ di sollievo però arrivava ad inizio anno dal buon Giove in Sagittario, che ponendosi in un dinamico aspetto di sestile al Sole, alimentava un po’ di speranza e di fiducia nel futuro.
Pian piano molti nati nel segno acquisivano una maggiore consapevolezza del loro malessere, delle cause che avevano provocato resistenze e rigidità, e con coraggio e maturità, iniziavano a riprendere in mano la propria vita, approfittando dei momenti distensivi, delle opportunità e delle occasioni offerte da Giove.
Decisamente più complicato il 2019 per i nati in seconda decade (3-12 ottobre).
Saturno in Capricorno imponeva limiti e sacrifici, e pur di renderli autosufficienti e in grado di camminare da soli, li costringeva a riflessioni e ad analisi interiori per prendere atto dei propri limiti e di quei lati della loro personalità rimasti fino ad allora nell’ombra. Il grande vecchio prendeva di mira legami familiari antichi ed attuali, e sollecitava a tagliare rapporti e situazioni non più congeniali alla realtà che stavano vivendo.
Completava in un certo senso l’opera di trasformazione interiore iniziata da Plutone in Capricorno nel passato, quel modello ciclico di crescita che permette di superare una fase di vita senza più aggrapparsi a ruoli che attraverso abitudini, sicurezze e dipendenze, avevano esaurito il loro scopo e il loro senso.
Una fase di profondo cambiamento, in cui erano impegnati anche i nati nei primi giorni della terza decade (13-22 ottobre), incoraggiati e spinti dal transito di Plutone in Capricorno ad esaminare   qualche area delicata della loro vita interiore.
I sommovimenti di Plutone, ai quali si univano fino a marzo anche le spinte di Urano ancora in opposizione dal segno dell’Ariete, scardinavano parecchi equilibri con l’unico intento di lasciar andare senza rimpianti tutto ciò che ormai non era più congeniale alla loro crescita.

DOPO UN COCKTAIL PLANETARIO PIUTTOSTO INCISIVO NELLA SFERA RELAZIONALE E’ TEMPO DI DEPORRE LE ARMI E DI GODERSI LA VITA.

 I nati in prima e seconda decade, provati da anni complicatissimi, possono finalmente affrontare il nuovo anno con una piacevole sicurezza e una notevole lucidità sugli obiettivi da perseguire.

Una nuova fase della loro vita sta iniziando, e proprio attraverso le difficili tempeste affrontate in passato, parecchi di loro ora sanno cosa vogliono e cosa devono fare per ottenerlo, e questo simbolicamente significa che i due piatti della bilancia sono tornati in equilibrio.

Superare tante difficoltà negli eventi personali, professionali ma soprattutto sentimentali, può essere stato piuttosto difficile e doloroso; alla fine però un po’ tutti possono contare su una maggiore carica decisionale e soprattutto su una consapevolezza interiore che aiuta a comprendere cosa è prioritario nella vita e  aiuta a viverlo con un atteggiamento sereno e vincente.

Questo perché, anche se i Bilancini non disdegnano mai un miglioramento, un riconoscimento o una promozione in ambito lavorativo, per loro la felicità passa sempre attraverso i cancelli dell’amore. La loro natura d’inguaribili sognatori considera proprio la coppia, il vivere insieme, il matrimonio, l’obiettivo primario da conseguire attraverso una progettualità che impone sempre di ascoltare, di comprendere, di perdonare e, in alcuni casi, contempla anche il disperato tentativo di conciliare l’inconciliabile.

 Il transito di titani del calibro di Urano, Saturno e Plutone “contro” il loro Sole, possono aver accentuato problematiche e messo in crisi proprio il delicato settore dei rapporti sentimentali, e se in alcuni casi il tentativo di tenere in piedi rapporti e situazioni può essere andato a buon fine attraverso la strada della ricostruzione, in altri casi la parola “fine” è stata l’inevitabile conclusione, accolta nella maggior parte dei casi con un senso di sollievo,  andando incontro alla solitudine senza esserne più tanto spaventati come in passato.

Nel 2020 però il vento cambia, e nessun transito di pianeti lenti appare all’orizzonte, fatta eccezione per il transito di Giove che dal 2 dicembre scorso ha raggiunto Saturno e Plutone in Capricorno.

Sarà comunque un transito veloce e poco significativo per i nati in prima decade che lo avranno in quadratura soltanto fino a gennaio, mentre la seconda decade dovrà sostenerlo tra febbraio e metà marzo e poi ancora in estate quando andrà in retrogradazione.

C’è da dire poi che Giove, il Re degli dei, in fondo non è mai del tutto negativo, e la sua dinamica posizione in Capricorno, segno del duro lavoro, della disciplina e di un continuo progresso raggiunto con serietà, impegno e disciplina, potrebbe ampliare la capacità di vedere con chiarezza quali sono le ultime cose che ancora sono da modificare e da sistemare, e quelle che invece sarà necessario accettare al fine di orientare meglio le scelte future.

Come sempre per scoprire dove transiterà Giove sarà necessario dare un’occhiata al proprio tema natale e scoprire in quale settore della propria vita e su quali pianeti cercherà di puntare le sue energie.

Tra le varie possibilità se ad esempio avete l’Ascendente in Capricorno, potrebbe passeggiare in prima Casa e coincidere, in questo caso, con una modalità di approccio alla vita più pratica e realistica nel fronteggiare cambiamenti e nuove situazioni; nel caso invece transitasse in quarta casa potrebbe spingere a definire questioni ancora sospese in famiglia, mentre in sesta casa potrebbe favorire nuove iniziative inerenti il lavoro e la salute.

Inoltre, ed ecco la buona novella… dal 22 marzo Saturno lascerà il Capricorno ed inizierà a lambire  i primi gradi dell’Aquario e poiché andrà in un segno d’aria amico della Bilancia, sempre proiettato ad affermare una propria individualità, un’indipendenza e la libertà da ogni costrizione ed inibizione, per i nati nei primissimi giorni di prima decade, sarà un Saturno molto positivo che permetterà di essere in prima linea quando si tratterà di effettuare i necessari rinnovamenti in modo saggio e perseverante.

Se poi consideriamo che anche Giove lo raggiungerà il 19 dicembre di quest’anno, ecco che si prospetta un 2021 di vera rinascita, caratterizzato da un binomio di energie che, mescolandosi, uniscono entusiasmo ed ottimismo da un lato e concretezza e stabilità dall’altro.

Marte quest’anno collaborerà tra gennaio e febbraio quando, transitando in Sagittario, solleciterà iniziative di studio, collaborazioni esterne, contatti utili e interessanti, regalando entusiasmo a chiunque aspiri a migliorare la propria posizione sociale.

Poi tra marzo e maggio Marte sarà ancora favorevole in Aquario per la sua creatività e originalità, e poiché nello stesso periodo una divertente e socievole Venere sarà nel segno dei Gemelli, sarà possibile vivere un momento parecchio eccitante, divertente e pieno di armonia interiore, sia da un punto di vista strettamente sentimentale che a livello di ricarica di una nuova e sana autostima.

Restano ancora sotto la faticosa quadratura di Saturno in Capricorno i nati in terza decade.
La subiranno però ad inizio anno e poi quando tornerà indietro in retrogradazione, insistendo in modo particolare sui nati dal 18 al 22 ottobre. Sarà utile in questi periodi prendersi tutto il tempo necessario per riflettere, porsi delle domande ed essere pronti a superare circostanze e situazioni che potrebbero sembrare ingiuste da vivere, forse in famiglia, nei sentimenti o nei rapporti di coppia, in cui le forze sono sbilanciate e si è costretti a valutare realisticamente una situazione per prenderne coscienza e superarla.

Saturno ci chiede sempre coraggiose rinunce ma non deve farci paura né va affrontato con quella tendenza a diventare rigidi o a deprimersi, al contrario, è proprio nei momenti di maggior tensione, di delusioni e di disagio che bisogna muoversi energicamente, amplificando la capacità di reagire in modo attivo e soprattutto di mettersi in ascolto di se stessi, dei propri desideri e delle proprie paure e contraddizioni, abbandonando dinamiche del passato che ormai sono solo controproducenti.

Anche Plutone in Capricorno procederà in tandem con Saturno, e darà il suo magico apporto attraverso un lavoro di scavo, costante e profondo, proprio in quell’area della vita in cui è necessario eliminare le scorie del passato e vivere più liberamente relazioni troppo invischianti, a volte riconducibili a problematiche familiari o a stanchezza nei rapporti di coppia, altre a ingiunzioni coercitive imposte da noi stessi pur di cercare rifugio e riparo da qualunque tipo di rischio.

Il suo compito è portare in superficie, alla luce, tutto ciò che finora ha impedito ad un Sole Bilancino, confinato entro limiti imposti da altri e dalle loro aspettative, di brillare di luce propria e non all’ombra di qualcun altro, e poiché Plutone non lascerà la presa tanto facilmente, è necessario accoglierlo come un’occasione di crescita e affrontarlo nel pieno controllo della situazione.

Anche per i nati in questa decade sarà necessario vedere quale settore della carta è occupato dal segno del Capricorno, dal momento che ben tre pianeti di grosso calibro come Saturno, Giove e Plutone sono alleati e pronti a condensare in quella specifica area  la loro densa energia.

Tutto sommato si tratta di lavorare per ottenere ciò che si vuole, e anche se in alcuni momenti, specie se i tre titani si trovano a fare aspetti alla Luna o all’Ascendente, potreste avere la sensazione di portare un grosso peso sulle spalle…il loro compito però è sempre quello di mettere in movimento parti di se stessi e dimensioni della propria vita già presenti nella propria carta natale, che ora devono trovare una nuova espressione più appropriata e funzionale  al periodo che si sta vivendo.

Il piccolo e potentissimo Plutone resterà ancora conflittuale anche il prossimo anno, mentre Saturno e Giove nel 2021 transiteranno in Aquario, segno d’aria con la quale la Bilancia solidarizza molto poiché la coinvolge, la stimola, e appaga quel suo desiderio di nuova conoscenza sempre alla scoperta di nuovi sentieri da percorrere nella vita.

In previsione di questi fantastici transiti, consigliamo a tutti i nati in Bilancia di elaborare ogni nuovo progetto in modo misurato e senza fretta, e sebbene questi siano stati gli anni della riflessione, del controllo, dell’accettazione passiva di molte situazioni, in futuro nella loro vita personale sapranno andare verso il mondo in modo attivo, deciso e determinato, e conservando la grazia e l’amabilità che li caratterizza,  basterà poco a riportare ogni cosa nella direzione dell’equilibrio e dell’armonia.

VITA AFFETTIVA

Ci preme ribadire che per quanto riguarda la vita sentimentale, gli incontri, i matrimoni, i fidanzamenti o le eventuali crisi e rotture, l’analisi delle posizioni di Venere, di Marte e della Luna nel proprio tema natale è di sicuro molto più affidabile, visto che ciò che stiamo analizzando in queste previsioni riguarda solo la posizione solare. Per questo ci limiteremo ad indicare soltanto i periodi in cui un transito favorevole di Venere, la Dea dell’amore e della Pace, potrebbe generare uno stato di grazia e di benessere tale da rendere più facile la nascita di una storia d’amore. Anche un transito concomitante di Marte, pianeta dell’azione e dell’intraprendenza, potrebbe risolversi in una mossa decisiva all’azione verso chi ha attirato la nostra attenzione, suscitando emozionanti storie d’amore e di sesso.

Ricordando che alla nascita i nati in Bilancia possono avere Venere in Leone, in Vergine, in Bilancia, in Scorpione e in Sagittario.

Senz’altro un inizio più che buono.
Venere, pianeta guida della Bilancia, transiterà in Aquario proprio ad inizio anno, e in sintonia con un segno che ha verso l’amore un atteggiamento estremamente libero e anticonvenzionale, i nati in prima decade usciranno da una stasi di forzata solitudine per tornare a relazionarsi con gli altri, a rimettere in gioco il proprio cuore con gioia e con meno inibizioni, condividendo pulsazioni esaltanti con chi, oltre alla calda passione, ha da offrire anche interessi culturali e artistici da coltivare insieme.

Aprile poi, con una Venere in Gemelli fino ai primi di agosto, il transito più lungo nel 2020, sarà un lungo periodo per chi non si è ancora rassegnato ad una vita solitaria ed è disposto ad offrire alla dea dell’amore qualunque tributo pur di rientrare nelle sue grazie.

Favorevolissima soprattutto per chi ha la Venere natale in Bilancia, in Leone o in Sagittario, in concomitanza di un transito di Marte in Aquario. Saranno molte le possibilità che offrirà il cielo: corteggiamenti, sguardi, flirt, giochi erotici e relazioni leggere che, sebbene iniziate in modo frizzante quasi per gioco, acquisteranno in velocità e faranno tornare a credere in quel sentimento magico che fa brillare gli occhi, sconvolge l’anima e trascina la mente piacevolmente.

I nati in terza decade, meno scattanti sul piano sentimentale perché ancora sotto l’effetto inibente di Saturno, saranno meno tentati di cercare fuori casa storie impossibili, e divisi tra la ricerca di un proprio equilibrio interiore e di nuove motivazioni all’interno di un rapporto affettivo, saranno più impegnati a valutare la loro relazione e a cercare, attraverso confronti e verifiche, di rinsaldarla con impegno e maturità attraverso un progetto comune.

Per sentire rinascere la vitalità solare e la disponibilità a relazionarsi in modo affabile e gradevole, coscienti della propria capacità d’amare, bisognerà aspettare l’autunno quando con Venere transiterà in Bilancia e il suo amante Marte si troverà in posizione conflittuale nel segno dell’Ariete.

L’opposizione tra questi due simboli planetari del maschile e del femminile, è sempre indice di un grande magnetismo e di un qualche risvolto di natura sessuale.

Sebbene niente è meno prevedibile dell’andamento di una storia tra due persone, è bene considerare che qualunque relazione dovesse nascere in questo periodo potrebbe rappresentare un legame profondo tra due persone, una storia definitiva in cui credere, e nella quale ciascun partner potrebbe avere la sensazione che l’altro possegga quelle doti così importanti che mancano all’uno.

La dea della bellezza chiude l’anno in Sagittario e dona i suoi favori a chi alla nascita ha Venere in questo segno, in Leone e in Bilancia. Con Giove che cambia segno ed entra in Aquario alcune amicizie che sembravano perdute, possono essere recuperate,  anche  alcune relazioni,  iniziate nel corso dell’anno ed interrotte per incomprensioni o perché i tempi non erano maturi, potranno essere riallacciate con discrete possibilità di successo.

AUGURIAMO UN FELICE ANNO A TUTTI!

Related Posts

Share This

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.