I NODI LUNARI NEI SEGNI

Mar 18, 2022 by

Come ho già scritto non è facile identificarsi con il cammino evolutivo indicato dal NODO NORD, che diventerà sempre più chiaro con il passare degli anni e con l’acquisizione di una maggiore consapevolezza.

Ben più importante è il NODO SUD una specie di eredità (non per forza negativa) che può rappresentare in questa incarnazione talenti, doti, attitudini che dominiamo bene e di cui ci serviamo come fossero innate, ma che non ci permettono di evolvere specie quando si tratta di affrontare situazioni e questioni irrisolte che ci riportano indietro nel passato.

Ci sono poi delle età in cui i Nodi si ritrovano nella stessa posizione che avevano alla nascita (più o meno intorno ai 18 , 36, 54, 72 anni), periodi in cui diventa più pressante affrontare quel bagaglio del Nodo Sud e fare quel salto  evolutivo di auto consapevolezza verso il Nodo Nord, rispettando quella sorta di contratto che la nostra anima ha stipulato prima di incarnarsi in questa vita.

Ovviamente, poiché il NODO NORD resta in un segno un anno e mezzo circa, chi nasce nello stesso periodo avrà il Nodo  nello stesso segno e ciò che farà la differenza sarà la casa, il settore del proprio tema  in cui si dovrà compiere quel primo passo in una nuova direzione.

Inoltre assumono una particolare rilevanza anche gli eventuali pianeti in aspetti armoniosi o disarmonici, oltre ai governatori planetari sia del Nodo Nord che Sud,  così ad esempio nell’asse nodale Gemelli – Sagittario, dovremo analizzare sia Mercurio che Giove.

Ecco il motivo per cui non si possono fare interpretazioni meccaniche ma bisogna guardare le configurazioni astrologiche del tema, fare connessioni, vedere le case in cui si trovano, mettere insieme i dati… perché dipende sempre da tutto il contesto, e questo principio è valido sia quando interpretiamo una Carta Natale,  che quando ci avventuriamo nell’analisi di una storia Karmica.

Buona lettura!

NODO NORD IN ARIETE E NODO SUD IN BILANCIA

Il Nodo Sud in BILANCIA  è indicativo di una serie di relazioni, di associazioni ed unioni in cui era facile cooperare con gli altri, proprio per quel modo di fare cordiale, rispettoso e facile al compromesso. La preoccupazione di compiacere gli altri pur di essere accettati e la necessità di adottare “buone maniere” per  vivere in armonia con i propri antichi compagni, impediva di scoprire aspetti della propria personalità, di affermarsi come individui liberi, indipendenti e in grado di assumersi dei rischi. L’intenzione evolutiva con il Nodo Nord in ARIETE è  quella di esprimere se stessi, di autoaffermarsi e di lottare con coraggio per far valere le proprie idee ed opinioni, senza temere l’aggressività propria o altrui. La posizione di MARTE aiuterà, se ben messo, ad affrontare con coraggio  tutte le situazioni che fanno paura, a diventare paladini di se stessi, a rifiutare situazioni affettive di comodo anche a costo di convivere con una solitudine esistenziale.

NODO NORD IN TORO E NODO SUD IN SCORPIONE

Sono state molte le prove affrontate in una vita precedente con il Nodo Sud in SCORPIONE e hanno appesantito l’anima.  Ad esempio forti passioni legate a Marte e Plutone, che possono aver  lasciato il segno, inquietudini, timori inconsci e risentimenti ossessivi e autodistruttivi. In questa incarnazione è necessario resistere alla tentazione di andare verso ciò che è oscuro, intenso ed eccessivo. Affascinati dalle complicazioni e dalle tortuosità della psiche, devono imparare ad essere chiari e diretti, altrimenti potrebbero precipitare in un ingranaggio da cui sarebbe difficile liberarsi. Con il Nodo Nord in TORO l’enfasi è sulla necessità di avere punti fermi, di riscoprire la tranquillità, la naturalezza, la gioia di vivere e la semplicità delle piccole cose che infondono sicurezza. Le esperienze devono aiutare ad utilizzare le proprie risorse per il massimo vantaggio, ad armonizzarle e controllarle così da evitare che vadano sprecate. L’attrazione per il denaro sarà forte perché implica sempre una sorta di potere che abbaglia e attira dal passato, Questo è un asse molto potente (siamo nei segni fissi) e obbliga ad agire, a creare, a trasformarsi, a sfruttare i propri talenti e abilità e a ritrovare  pace,  fiducia e sicurezza esclusivamente in se stessi.

NODO NORD IN GEMELLI E NODO SUD IN SAGITTARIO

Il Nodo Sud in SAGITTARIO ha impegnato nel passato a ricercare qualcosa, ad inseguire una sorta di Santo Graal per saziare una “fame” di comprensione che desse un significato alla propria esistenza. Una irrequietezza geografica, mentale o filosofica, che può aver segnato l’anima con una miscela di fede, credenze, dogmi e schemi di pensiero rigidi e pomposi, nei quali si è creduto ciecamente, rifiutando a priori tutto ciò che non si adattava alle proprie solide certezze e aspettative. La sfida posta dal Nodo Nord in GEMELLI è focalizzata sull’ascolto, sulla ricezione, sulla curiosità, sulla facilità di comunicazione e connessione con gli altri, apprezzando le differenze di opinione e scambiando le reciproche esperienze, e acquisire una maggiore apertura mentale. Con Mercurio in buon aspetto a Giove lo studio sarà molto importante e permetterà di ampliare i propri orizzonti mentali senza perdere mai, come in passato, il contatto con la realtà contingente. Con questa posizione nodale si può essere portati per l’insegnamento, trovando nuovi metodi per trasmettere, in modo semplice, efficace e senza dogmatismo, ciò che fa parte di un antico bagaglio di conoscenza.

NODO NORD IN CANCRO E NODO SUD IN CAPRICORNO

Con il Nodo Sud in CAPRICORNO e Saturno come governatore, la dura realtà è stata affrontata in passato con grande stoicismo. Per riuscirci  è stato necessario indurire un po’ il cuore, fare tante rinunce a livello emotivo e sentimentale, ed accettare la solitudine  pur di raggiungere una posizione sociale o un successo professionale. Può esserci un contenzioso con figure genitoriali carenti a livello emotivo e affettivo. In ogni caso si è stati costretti a maturare in fretta, ad andare avanti attraverso la forza, l’abnegazione e un notevole senso del dovere L’anima in questa vita, attraverso il Nodo Nord in CANCRO governato dalla Luna, ha deciso di spogliarsi di tutta quella rigidità, di ammorbidirsi, di entrare in contatto con quella parte della psiche più sensibile, più tenera, più emotiva. La tensione tra i due nodi porterà comunque a costruire qualcosa di solido, anche se, almeno all’inizio, si continuerà ad essere affidabili ed efficienti, e si attireranno ancora responsabilità, doveri, prove e sfide. Sarà comunque molto forte il desiderio di formare una famiglia, un proprio focolare domestico che non dia solo stabilità, ma permetta di recuperare quel “calore” mancato, e di colmare  piano piano un antico  vuoto emotivo.

NODO NORD IN LEONE E NODO SUD IN ACQUARIO

Quando il Nodo Sud è posizionato in Acquario l’anima si porta dietro tutte le caratteristiche del  Ribelle e dell’Emarginato, cioè di colui che quasi sempre fa parte di una piccola minoranza ed è costretto, per le sue idee radicali e estremiste, a pagare  un prezzo molto alto. L’attrazione per  percorsi meno battuti rispetto ai comuni usi sociali e per  tutto ciò che era anticonvenzionale e trasgressivo – amori compresi – finiva però per alienarlo dalla società, e lo costringeva vagare da un posto all’altro senza meta. Il percorso evolutivo del Nodo Nord in LEONE, governato proprio dal Sole, impone in questa incarnazione  di prendere coscienza di sé, di entrare in contatto con le emozioni e di farsi ascoltare, irradiando carisma e fiducia. Padroneggiare queste qualità in modo convincente significa diventare protagonista della propria vita così da lasciare al mondo un’impronta di se stessi. Non sarà facile nell’attuale esistenza rientrare in questi schemi e ruoli di regalità: il peso della propria libertà, la fame di ciò che è nuovo ed insolito e la spinta a voler cambiare il mondo, almeno all’inizio, saranno ancora presenti e vincolanti.

NODO NORD IN VERGINE E NODO SUD IN PESCI

Con il Nodo Sud in PESCI, governato da Nettuno, l’ipersensibilità psichica è stata una qualità straordinaria da sperimentare, così come l’incredibile facoltà di immaginare, sognare e perdere se stessi vedendo il mondo come un sogno. Perdersi e disperdersi in idee astratte e percepire la paura dell’irrazionale mentre si era costretti a calarsi in un noioso quotidiano, fatto di efficienza e praticità, è stato certamente complicato. Indubbiamente c’è stato un carico di sofferenza emotiva, psichica e spirituale non indifferente, e la propria interiorità può averne fatto le spese diventando vulnerabile e disorientata, oppure fin troppo assorbita in se stessa, nelle proprie “angosce”, che possono aver scandito una vita scandita e definita dagli altri. Il Nodo Nord in VERGINE indica la strada da percorrere in questa vita, in cui l’anima ha bisogno di tornare nel mondo reale, di toccare terra con i piedi,  di “radicarsi”e imporsi un metodo nel fare le cose.cInoltre è necessario mettere a frutto le proprie potenzialità attraverso realizzazioni concrete. IL notevole bagaglio inconscio delle vite passate porterà ad essere ancora attratti, almeno in un primo tempo, da percorsi spirituali, meditazione, discipline alternative e studi esoterici. Sarà ancora Mercurio,  se ben messo con Nettuno, a regalare  brillanti intuizioni, a spingere ad un’analisi profonda e a ricercare nel passato, come in uno specchio,  il sintomo di quell’antico dolore.

NODO NORD IN BILANCIA NODO SUD IN ARIETE

Questa posizione nodale è uguale, per certi versi, a quella inversa già analizzata: i nodi da affrontare sono gli stessi  ma con un piano di sviluppo diverso, perché ora la missione evolutiva tocca i rapporti umani e le relazioni che  si instaurano sia sotto il profilo affettivo che sociale. Con il Nodo Sud in ARIETE, governato da Marte,  si nasce con lo slancio e l’obiettivo del fuoco arietino, che implicano molta impulsività, entusiasmo e fretta di agire, retaggi di un passato speso a combattere la paura  e permeato  di passione e di spirito d’iniziativa. E’ il bagaglio di un guerriero carico di adrenalina che ha dovuto portare a compimento la sua missione! In questa vita però l’irruenza dell’Ariete si dovrà acquietare per vivere lo spirito di cooperazione e condivisione della Bilancia, governata da Venere, tenendo  a bada la tendenza all’impulsività, ad una forma di asocialità, esercitando  la volontà a controllarsi, a riflettere bene prima di prendere qualunque decisione. Il Nodo Nord in BILANCIA, ovunque si trovi nel tema, aiuta a  vedere le cose in prospettiva, a calmarsi, a smettere di vedere sempre nemici da combattere,  a trovare un equilibrio e una pace interiore. La chiave di questo sviluppo personale passa attraverso lo sforzo di contenere ogni impulso entro i giusti limiti, di tenere conto degli altri e delle loro libertà, di cedere senza sentirsi per questo sentirsi deboli,  di impegnarsi affettivamente poiché una vita spesa solo per se stessi non dà una vera gioia.

NODO NORD IN SCORPIONE E NODO SUD IN TORO

Quando il Nodo Sud si trova nel tenace TORO, segno che tende a costruire una base solida, a mettere radici, a mantenere tutto stabile e prevedibile, condizionato da un bisogno di sicurezze materiali ed affettive, la missione in questa vita è comprendere che la vita è molto più complessa, ambivalente ed ironica, e ci riserva sempre grandi sorprese. Per progredire è necessario farsi delle domande, accettare le debolezze, le gelosie, le pulsioni istintive, i problemi che nascono quando si esercita un controllo sugli altri. Significa scavare dentro se stessi senza aver paura della propria ombra, e riconoscere che ciò  che non sopportiamo negli altri e che giudichiamo aspramente, è anche in noi stessi. Il Nodo Nord in SCORPIONE costringe infatti ad una ricerca interiore, ad un processo di cambiamento e trasformazione, una lenta metamorfosi che pian piano aiuti ad abbandonare questi falsi punti di riferimento, a spogliarsi completamente dai condizionamenti e dalle paure legate alla perdita di ciò che dal passato Karmico lega ancora l’anima. L’asse dei Nodi fra Toro e Scorpione è uno dei più difficili da affrontare e varia secondo le sfumature del temperamento, ma rimandare il confronto con le difficoltà rende solo più complessa la  soluzione e la propria realizzazione da un punto di vista evolutivo. I transiti di  Venere e di Plutone potrebbero offrire reali possibilità di cambiamento.

NODO NORD IN SAGITTARIO E NODO SUD IN GEMELLI

Con questa posizione nodale si tende a dare una eccessiva importanza alla fluidità verbale, all’intelligenza veloce e razionale, alle reazioni e ai riflessi  veloci e scattanti e a riconoscere e cogliere le opportunità al volo. Queste sono le caratteristiche più evidenti del Nodo Sud in GEMELLI, e appaiono nella prima parte di questa vita, nell’età della giovinezza, periodo in cui il bisogno di relazionarsi, di sviluppare la facoltà comunicativa, di vivere estemporaneamente tutte le situazioni senza un vero scopo e senza una meta superiore, fa rischiare di disperdersi in scelte ambigue, instabili e superficiali. Il Nodo Nord in SAGITTARIO aiuta a rendersi conto che vivere la vita senza una prospettiva esistenziale, perdendosi in chiacchiere in quel vacuo girare a vuoto senza mai porsi domande sul senso della propria vita, alla lunga crea le classiche crisi di coscienza, che arrivano inaspettate e mettono in discussione tutto quello in cui si è creduto fino a quel momento. Allora,  sfruttando  le  notevoli doti intellettuali, diventerà pressante interessarsi a materie e filosofie che aiutino un percorso di maturazione e di crescita personale. A volte perfino un viaggio può risultare illuminante per entrare in contatto con altri valori e significati a cui fare riferimento, e per interrogarsi sui limiti oggettivi, superficiali e vuoti, che hanno impedito di vivere un’espansione a livello mentale e spirituale.

NODO NORD IN CAPRICORNO E NODO SUD IN CANCRO

Questo è un asse in cui il peso delle vite anteriori, la memoria emotiva della Luna è così forte  che potrebbe inibire una totale autonomia. In questa incarnazione l’anima ha deciso  di fare a meno del bisogno di protezione e di sicurezza, di quell’amore incondizionato da cui si riceve o si dà nutrimento,  necessità affettive ben rappresentata dal Nodo Sud in CANCRO. Il percorso evolutivo in questa vita comprende la possibilità di fare a meno di questa dipendenza emotiva ed affettiva, di tagliare simbolicamente il cordone ombelicale, un legame simbiotico con il passato e con una figura in particolare.  Solo in questo modo si nasce ad una vita indipendente, si diventa adulti,  si imparare a lottare e a inseguire le proprie ambizioni. La realtà familiare è stata già vissuta in vite precedenti, ora bisogna uscire, aprirsi  e condividere all’esterno il vissuto di  quell’esperienza.  Il pericolo è quello di chiudersi  nella propria solitudine, di mettersi una corazza contro gli assalti esterni, oppure al contrario di usare un proprio potere acquisito in precedenza sui componenti della propria famiglia. Il Nodo Nord in CAPRICORNO ci suggerisce una sorta di “rafforzamento ” dell’anima che deve andare oltre lo stadio del “nido” da cui proveniamo.  Si potrà contare su Saturno e sul suo  prezioso appoggio se nel tema di nascita è ben messo, poiché solo grazie al suo intervento sarà possibile uscire da certi atteggiamenti infantili e dai condizionamenti passati. Si deve cercare una totale autonomia, fare nuove esperienze, sviluppare le proprie qualità e uscire dalla prigione delle certezze ereditate dal passato. Sono questi i compiti che si sono scelti per questa evoluzione.

NODO NORD IN ACQUARIO E NODO SUD IN LEONE

Con il Nodo Sud in LEONE in una vita passata si è conseguito un certo successo, si è stati apprezzati, invidiati e adulati. A prescindere dalle cause che possono aver prodotto questo status di preminenza, è come se si portasse dal passato un costante bisogno di ricevere gratificazioni, sia sociali che affettive, e il  desiderio di  essere riconosciuti  e accettati. In qualche modo nell’esistenza attuale la reminiscenza di questo senso di superiorità leonina può ancora manifestarsi in una propensione  ad attirare l’attenzione su se stessi e ad  esercitare una propria influenza sugli altri.  Il Nodo Nord in ACQUARIO indica che la strada da seguire è quella che porta a coltivare la libertà interiore, la capacità di vedere gli altri con occhi diversi e non più come spettatori sempre pronti ad applaudirci. In questa incarnazione non è più necessario soddisfare le aspettative e i valori degli altri bensì l’espressione autentica della propria anima che, scegliendo di essere libera e indipendente da tutte le convenzioni sociali e dalle opinioni degli altri, cercherà la sincerità, la libertà, la collaborazione con le realtà sociali più diverse  e la solidarietà disinteressata piuttosto che un tornaconto personale. Aspetti armoniosi tra Sole e Urano rispetto all’asse dei Nodi potrebbero favorire questo sviluppo personale.

NODO NORD IN PESCI E NODO SUD IN VERGINE

Chi nasce con i Nodi in questa posizione ha scelto un percorso spirituale che non sempre è possibile affrontare in modo leggero. Con il Nodo Sud in VERGINE il quotidiano è stato vissuto tra razionalismo  e perfezionismo. Entrambi sono stati obiettivi difficili da raggiungere, e possono aver imposto sacrifici, timori, idiosincrasie, oltre ad una certa pignoleria e un ossessivo bisogno di avere tutto sotto controllo. Il timore dell’irrazionale e del caos ha reso scettici e sospettosi, l’ansia compulsiva di analizzare se stessi e gli altri, ipercritici, e non riuscire a raggiungere i propri ideali di perfezione ha tolto fiducia in se stessi. Tutto questo non ha permesso una visione più ampia e spirituale dell’esistenza, ha impedito di fidarsi delle proprie impressioni ed intuizioni  e imposto uno schema rigido e rassicurante da seguire. ll Nodo Nord in PESCI, segno dell’immaginazione, della meditazione, dello sforzo nel trattare il mondo da una certa distanza, segnala un cambio di marcia. La missione insita in questo Nodo Nord è completamente differente dall’aiuto pratico della Vergine, aiutare significa accogliere l’altra persona, farle sentire di essere compresa e riconoscere e rispettare le sue motivazioni più profonde usando intuizione e compassione. Un processo di apprendimento e approfondimento interiore che porta ad affrontare il vissuto quotidiano senza fuggirlo ma entrando in ascolto delle propria interiorità. Avvicinarsi a dimensioni esistenziali con maggiore consapevolezza e spiritualità  aiuterà  gradualmente ad allargare l’orizzonte della propria coscienza.

 

Related Posts

Share This

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.