URANO TORNA A CAMMINARE DIRETTO

Gen 19, 2021 by

 

Da pochi giorni Urano è uscito dalla retrogradazione, iniziata circa sei mesi fa, e ha ripreso il suo cammino in avanti nel segno del Toro. In questi mesi di apparente cammino a ritroso, la sua energia si è interiorizzata per darci la possibilità di familiarizzare, di riflettere e di elaborare più in profondità quei possibili sviluppi o cambiamenti ai quali aspiriamo ma che al tempo stesso temiamo.

Urano transita nel Toro dal 2018 e ha reso un po’ più complicata la vita di un segno che non ama affatto prospettive repentine di cambiamento a meno che non sia lui a programmarle e a deciderle con pazienza e lungimiranza. Appena entrato in Toro, molti nati nel segno hanno avvertito gli effetti di questa energia, tesa a scardinare rapporti, stili di vita, lavori che prima di questo passaggio sembravano scorrere apparentemente sul filo della sicurezza e della tranquillità.

Urano,  signore del cambiamento e del progresso, ci dà una mano a trasformare situazioni in cui procediamo per inerzia tanto sono diventate limitanti le abitudini, ed è in questa prospettiva di ammutinamento che la sua azione, così rapida, precipitosa e drastica, mette sottosopra senza troppi complimenti le nostre vite, destabilizzando tutto ciò che non è più adatto alle nostre esigenze e invitandoci a fare spazio a qualcosa di nuovo.

Anche se possono essere molteplici le ragioni che ci portano frenare la sua azione, tra le quali spicca la paura dell’ignoto, è necessario farselo amico e agire per “scelta” e non per “costrizione”, poiché in questo secondo caso l’energia non ha più una direzione in cui incanalarsi e finisce per avvelenarci con rancori, rabbie e frustrazioni oppure per deprimerci se ignoriamo dove si annida la crisi.

Partiamo però sempre dal presupposto che i pianeti agiscono sulla nostra psiche e sui suoi meccanismi per darci una mano, e quando siamo di fronte ad un transito di Urano, pianeta della libertà, dell’innovazione e della ribellione contro ogni limitazione, abbiamo a disposizione l’antidoto per non sentirci più intrappolati in situazioni in cui da tempo avevamo percepito la necessità di voltare pagina, ma mancava il coraggio di aprirci a prospettive più soddisfacenti.

Questo pianeta rivoluzionario ci concede la possibilità di sentirci liberi e liberati, compiendo almeno una volta aspetti con i punti sensibili nella nostra carta natale, e se facciamo riferimento alla sua posizione nel nostro tema natale vediamo che già a 14 anni si mette in aspetto di sestile con il nostro Urano di nascita.
In questo periodo siamo negli anni della pubertà, quelli in cui arrivano le prime contestazioni, le prime energie sessuali incontrollabili, e di conseguenza l‘inevitabile primo distacco dall’infanzia, che accende il desiderio di essere presi sul serio nel pretendere maggiore autonomia dagli adulti.

La successiva quadratura avviene intorno ai 21 anni, un periodo critico poiché ormai non siamo più bambini e possiamo scegliere di viverlo attraverso un lavoro o un’occupazione, uniformandoci alle convenzioni del contesto sociale, oppure aderendo a gruppi o movimenti in aperta ribellione e contestazione ai valori e agli ideali imposti dall’educazione ricevuta.

Il trigono a 28 anni di fatto prepara la strada a Saturno che l’anno successivo farà il suo primo ritorno nella posizione natale. Poiché il trigono è un aspetto armonioso, iniziamo ad operare in armonia con la realtà, facciamo scelte più in linea con i tempi e con la società in cui viviamo e, forti di una individualità più matura è da queste scelte che dipenderà il nostro il destino in futuro.

L’opposizione è la fase più delicata e avviene intorno ai 42 anni (a volte anche più avanti).
Coincide con quella che viene definita la “crisi di mezza età” e poiché l’aspetto è disarmonico ci rende irrequieti e insofferenti, non solo perché siamo spaventati nel constatare che stiamo avanzando verso la seconda metà della vita, ma soprattutto perché Urano irrompe in modo prepotente ed esplosivo, e la voglia di cambiare situazioni personali che ingabbiano diventa una questione di vitale importanza.

Potremmo andare avanti così di 7 anni in 7 anni, attraversando tutte le fasi fino a quella finale: la congiunzione di Urano con il nostro Urano natale che arriva quando abbiamo 84 anni (per chi ce la fa). E’ l’età in cui, a conclusione del ciclo uraniano, non dobbiamo dimostrare più niente, e non abbiamo pretese se non quella di vivere quegli anni in pace e serenità, e i fortunati che ci arrivano possono essere ormai solo motivo di ispirazione per le generazioni che verranno.

Ovviamente ognuno vivrà Urano a modo suo, secondo le caratteristiche del proprio tema natale, del proprio livello culturale, del proprio modo di essere, sempre base alle proprie potenzialità e capacità evolutive.

Urano, per sette lunghi anni ha transitato nel segno dell’Ariete con ripercussioni anche agli altri segni di fuoco, che hanno sopportato cambiamenti incisivi in molti settori della loro vita, avvertiti come un periodo i cui il loro Sole, fortemente sollecitato, non poteva ignorare l’esigenza di esplorare e di espandere nuove modalità e opportunità.

Ora transitando in Toro Urano offre le medesime opportunità di cambiamento ai segni di terra anche se dipende sempre in larga misura dagli aspetti che riceve il Sole natale. Per il Leone, lo Scorpione e l’Aquario, gli altri segni fissi, le energie saranno meno gestibili anche perché in questo periodo devono misurarsi anche con il recente ingresso disarmonico di Giove, Saturno e Marte.

Per gli altri segni bisognerà vedere qual’è il settore di vita nel proprio tema occupato dal segno del Toro, in quella casa si dovrà valutare cosa non funziona come vorremmo o cosa rimane inespresso, specie se ci sono pianeti personali.

Qualunque sia la situazione, poiché Urano resterà in Toro a lungo, accogliamo il suo invito con consapevolezza, prepariamoci a cambiare, a rompere certi schemi rigidi e limitanti, quelli che percepiamo ogni volta che arriva il momento di reclamare qualcosa che ci spetta di diritto: la possibilità di plasmare come vogliamo lo stile della nostra vita.

 

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.