Previsioni Capricorno 2019

Gen 10, 2019 by

COME ARRIVATE AL 2019

Il 2018 per i nati in prima decade (22-31 dicembre) è stato un anno piuttosto impegnativo, di grande concentrazione e duro lavoro, importantissimo da molti punti di vista se consideriamo che Saturno ritornava, dopo 29 anni in Capricorno, il segno che governa e che rispecchia fedelmente le sue caratteristiche principali.

Saturno, Signore del Tempo, quando torna in congiunzione al Sole, scandisce l’ingresso in un nuovo ciclo di vita e risveglia serietà, rigore, concentrazione e consapevolezza, qualità che in fondo somigliano parecchio al temperamento di chi nasce in questo segno.

Non c’è da dubitare allora che la maggior parte di loro avranno saputo rispondere in modo deciso alle sue richieste, lavorando sulle proprie difficoltà interiori per comprendere in quale direzione andare.  A maggio poi Urano iniziava il suo percorso in Toro in splendido trigono al Sole, e annunciava strepitose occasioni, idee innovative e svolte clamorose negli anni a venire.

Per i nati in seconda decade (1-10 gennaio) il 2018 è stato un anno di rinascita!

Giove e Nettuno in dinamico sestile, spargevano gioia e speranza in un futuro più sereno e aprivano la mente ai sogni e alle fantasie.

Proprio grazie a questa unione di sinergie, anche i Capricorni più tetri ed austeri, uomini e donne, self-made people, sempre pronti alla scalata, vedevano sciogliere come neve al sole quella scorza dura di realismo e di cinismo, e concedendo più spazio all’emotività e alla sensibilità, finivano per somigliare ai nati in Cancro, i loro morbidi e teneri dirimpettai.

Ansie, pregiudizi, rigidità caratteriali, lasciavano il posto ad uno stato di felicità interiore.

Plutone in Capricorno ormai da tempo iniziava a solleticare il Sole dei nati nei primi giorni della terza decade (11-20 gennaio). Come ogni pianeta lentissimo in congiunzione al Sole, Plutone li esortava ad esplorare la loro natura, ad analizzare le motivazioni dei loro comportamenti e li sospingeva ad intraprendere un profondo lavoro di autoanalisi dei loro bisogni e desideri, al fine di portare in superficie le loro infinite risorse. A parte Plutone tutti gli altri hanno potuto godere del frizzante sestile di Giove, un transito che risveglia sempre calde possibilità di sentirsi gratificati anche nella vita sentimentale.

Solo alcuni nati negli ultimi giorni della decade, con Urano retrocesso in Ariete in quadratura al Sole, possono aver risentito il bisogno di sbloccare alcune situazioni, di uscire da impegni troppo vincolanti, forse  di alleggerire un po’ le pesanti responsabilità che gravano sempre sulle loro spalle.

DOPO TANTE RINUNCE, DUBBI E INCERTEZZE,  SPAZIO ALLE  EMOZIONI

Anno ricco di buoni auspici il 2019 per i nati in prima decade, sia sotto il profilo psicologico che pratico e sentimentale.

Saturno, pianeta del sacrificio e della rinuncia, uscito dalla loro decade ora non spaventa più nessuno.

Se per altri segni meno resistenti un transito di Saturno può rappresentare un ostacolo insormontabile, gran parte dei nati in Capricorno sarà invece riuscita a padroneggiarlo piuttosto bene, nonostante qualche complicazione pratica, lavorativa o sentimentale che potrebbe aver reso qualcuno più stanco e meno paziente. Bene, se n’è andato per sempre!

E anche se i Capricorni sono spesso come San Tommaso che non credeva a niente, ora è possibile godere dell’enorme e positivo contributo che Saturno ha lasciato loro in eredità, grazie al quale, nel riappropriarsi di un potere sia a livello personale che professionale, ora è possibile consolidare qualcosa d’importante nella  vita.

Anche nei rapporti sociali si riscopre il desiderio di essere stimati e apprezzati e, più duttili e intraprendenti, quest’anno ci si sente meno disposti a vivere solo ed esclusivamente in funzione del lavoro.

Ed è proprio questo aprirsi al nuovo, dopo che vecchie strutture e limiti sono stati rimossi, che crea lo stato d’animo giusto per cercare un nuovo amore, per consolidarne uno esistente e, per chi ha l’età giusta, anche per coronare i propri sogni con un figlio in arrivo.

Anche Nettuno, dopo averli smarriti e trascinati a poco a poco verso mari sconosciuti, ha terminato il suo transito di sestile, e li ha resi più morbidi, sciogliendo una certa durezza e rigidità del carattere e rendendoli più inclini a lasciarsi andare.

Il 2019 sarà ricordato da molti come l’anno in cui si poteva smettere di fare la parte del riccio che mostra gli aculei per paura e nasconde ciò che di buono ha dentro.

Sentimenti ed emozioni non più trattenuti, ora potranno fluire in modo naturale attraverso canali espressivi più congeniali ad ognuno di loro. Ad esempio attraverso l’arte, la musica, il mondo mistico e l’immaginazione, perfino concedendosi la piacevolezza di abbandonarsi al godimento, di ribellarsi e sottrarsi ai numerosi doveri e scegliere un dolce far niente.

I cambiamenti però non sono ancora finiti e quest’anno, a partire da marzo, Urano entrerà in Toro, segno nel quale resterà per sette anni, dando il via ad un’altra potente trasformazione.

L’armonioso aspetto di trigono che quest’anno tocca il Sole dei nati dal 22 al 26 dicembre, li sfiderà ad essere liberi e indipendenti, a sviluppare un’individualità solare in grado di andare oltre il conformismo, l’automatismo e l’impersonalità.

Anche se nel corrente anno non ci saranno veri e propri cambiamenti, sarà difficile vedere le cose nella maniera di sempre, cioè con calma e con distacco, e poiché Urano coglie tutti di sorpresa, riflessioni e considerazioni sulla propria vita, bilanci esistenziali e rimpianti del passato lasceranno un po’ d’irrequietezza, d’insoddisfazione e d’inquietudine, e inizieranno a scalfire certezze e sicurezze fino ad allora granitiche.

Sarebbe utile dare un’occhiata alla casa occupata dal Toro nel proprio tema natale perché proprio in quel particolare settore della vita chi già covava il desiderio di cambiare strada, non farà certo orecchie da mercante.

L’irrequietezza di Nettuno ora prende di mira i nati in seconda decade, ci si potrebbe sentire confusi e smarriti come barche in mezzo al mare senza bussola, pian piano però si prenderà consapevolezza delle sensazioni, delle aspirazioni e dei lati del carattere ai quali finora era negato negato il diritto di cittadinanza.

Nettuno promuove un lento cambiamento psicologico che richiede di esprimersi attraverso orientamenti di vita più in sintonia con un nuovo modo di essere.

Intendiamoci, chi nasce Capricorno resta Capricorno… ma con qualcosa in più. Per esempio si potrebbero cogliere strane atmosfere, percepire le emozioni di chi ci è accanto ed essere sempre più consapevoli che intorno a noi c’è un mondo che non si tocca e non si vede, ma è reale quanto quello in cui si vive.

Anche se caratterialmente sono la logica e la razionalità gli elementi ai quali si affida ogni Capricorno, scoprire che la realtà ha mille sfaccettature potrebbe all’inizio confonderli e renderli perfino più fragili e più esposti agli inganni. Perfino sentimentalmente potrebbe prevalere la tendenza, soprattutto con una Luna o una Venere in Pesci, a idealizzare  l’immagine di un partner perfetto, con conseguenti delusioni quando i difetti saranno evidenti.

In ogni caso le nebulosità di Nettuno saranno rischiarate dalla congiunzione al Sole di Saturno in Capricorno che quest’anno riguarda principalmente i nati in seconda decade. E’ un transito particolarmente importante sia per chi affronta il suo primo ritorno (intorno ai 30 anni) e sente di dover delineare la propria identità personale, sia per chi ha tra i 40 e i 42 anni, periodo definito “crisi di mezza età” e nel quale conseguire gli obiettivi prefissati diventa dominante.

Il secondo ritorno di Saturno sul Sole intorno ai 59 anni è un altro punto di svolta durante il quale, pur non essendo ancora vecchi, dobbiamo accettare la realtà e riorientare la nostra vita sulla base delle esperienze passate, con quella forza vitale che ancora sentiamo potente dentro di noi.

Saturno come “limite” può somigliare ad un fastidioso blocco stradale che frena il nostro cammino esistenziale, ma questi ostacoli servono solo a farci capire chi siamo e dove vogliamo andare, e alla fine sono più simili ad una rassicurante indicazione che, in una notte buia e sotto un temporale, permette di ritrovare la strada di casa.

Qualunque sia l’età o il ciclo che si sta attraversando, tra febbraio e marzo Marte transiterà nel laborioso Toro e sarà un valido aiuto per iniziare a programmare e a gettare le basi per qualcosa d’importante, anche a lungo termine, utilizzando l’energia con tenacia, lungimiranza e determinazione.

I nati in terza decade, ancora fuori dal transito di Saturno e di Nettuno, hanno Plutone in congiunzione al loro Sole, e questo potente aspetto permetterà di affrontare il 2019 con una nuova carica vitale e con maggiore fiducia nelle proprie capacità.

E’ un anno d’oro da molti punti di vista e molti di loro potranno avvicinarsi a mete e traguardi che fino alla scorso anno sembravano irraggiungibili. Questo incontro ravvicinato tra Plutone e il Sole, che vuole sempre sentirsi unico e speciale, li incoraggerà ad osare, a superare gli ostacoli e a mettere a frutto tutta la creatività che spesso ristagna inespressa nell’inconscio.

Poiché però Plutone lavora molto lentamente e in modo sotterraneo e profondo nell’inconscio, ci vorrà tempo prima di lasciar andare quella parte ancora arroccata e inespugnabile in cui le difese, le false sicurezze e le convinzioni, spesso legate a situazioni del passato, fanno ancora resistenza. Pertanto, prima di diventare autori consapevoli del proprio ruolo nella vita, sarà necessario passare attraverso parecchie fasi, a volte anche difficili. Sarebbe un grosso errore sottovalutare, resistere o negare questa dirompente energia plutoniana.

I nati in Capricorno sono grandi lavoratori, capaci di impegnarsi con passione e con tenacia, sarebbe un vero peccato non usare l’energia di Plutone se si vuole trovare la forza di superare un periodo di difficoltà lavorative e abbattere gli ostacoli senza arrendersi,  perfino per  coltivare passioni chiuse in cassetto e iniziare a concretizzarle senza  timori.

SENTIMENTI ED EMOZIONI

Per prima cosa è necessario ribadire che per quanto riguarda la vita affettiva, gli incontri, i matrimoni, i fidanzamenti o le eventuali crisi e rotture, l’analisi delle posizioni di Venere, di Marte e della Luna nel proprio tema natale è certamente più affidabile, dal momento che ciò che stiamo analizzando in queste previsioni riguarda solo la posizione solare. Analizzeremo pertanto soltanto i periodi in cui un favorevole transito al Sole di Venere, la Dea dell’amore e della Pace, potrebbe generare uno stato di grazia e di benessere tale da rendere più facile la nascita di una situazione amorosa. Stessa analisi per un transito concomitante di Marte, pianeta dell’azione e dell’intraprendenza, che potrebbe risolversi in una mossa decisiva all’azione verso chi ha attirato la nostra attenzione, suscitando emozionanti storie d’amore e di sesso.

Il 2019 sarà un anno molto gratificante anche dal punto di vista affettivo. In base alle caratteristiche prevalenti del Sole e dei pianeti nel proprio tema natale, ognuno sentirà maggiormente l’influenza del transito di alcuni pianeti. Ad esempio con Nettuno prevalente nel tema ci potrebbero essere fughe romantiche e il desiderio di scivolare in un amore che sia un mix di romanticismo e sessualità; con Plutone invece sarà la parte emotiva ad essere intensificata e il desiderio di vivere storie intense, coinvolgenti e passionali, in cui mettere un po’ da parte l’apparente distacco e il self control. I più saturnini, bisognosi di far maturare più lentamente i loro sentimenti, avranno la possibilità di fare progetti seri e costruttivi e trasformare conoscenze o flirt in relazioni stabili e durature, senza escludere progetti ambiziosi come l’acquisto di una casa o la programmazione di un figlio, se sono già in coppia.

Diversamente, con la complicità di Urano non è da escludere la possibilità di sentirsi trascinati in una storia travolgente, anche extraconiugale, con un partner piuttosto originale e dallo spirito libero. Insomma ce n’è per tutti i gusti…

I periodi migliori per lasciarsi andare: i primi di febbraio con Venere in Capricorno accanto a Sole che darà la sensazione di stare bene con sé stessi, di piacersi e di  vivere in un’armonia sia fisica che psichica.

Tra maggio e giugno con Venere nel sensualissimo Toro con Urano accanto, momento magico per i nati in prima decade, che avranno la possibilità di entrare in contatto con il loro lato più istintivo, gioioso, creativo e divertente, sia nella  coppia che per chi è alla ricerca di forti emozioni.

A seguire, tra agosto e settembre, quando Venere sarà nella pratica Vergine, segno piuttosto sensibile alle tentazioni ma sempre dedita ad ampliare un proprio percorso di crescita personale all’interno di una relazione.

Infine a novembre, quando Venere farà ritorno in Capricorno per la seconda volta e … sorpresa finale, il 3 dicembre Giove le sarà accanto, chiudendo  alla grande un 2019 per aprire le porte ad uno strepitoso nuovo anno!

FELICE ANNO!

Related Posts

Share This

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.