Previsioni Gemelli 2019

Gen 10, 2019 by

COME ARRIVATE AL 2019

Un anno eccellente il 2018 per il segno dei Gemelli! Finalmente Saturno usciva dal Sagittario e da un’antipatica opposizione al Sole, trascinando via con sé le fatiche, le rinunce e le limitazioni patite nei due anni precedenti, da tutte e tre le decadi.

Si profilava pertanto un positivo miglioramento, un cambio di marcia favorevole ai nati in prima decade (21-31 maggio) che con un panorama astrale privo di transiti negativi e con Marte in Aquario in magnifico trigono al Sole, sentivano finalmente rinascere l’ambizione, la grinta e la determinazione per affrontare qualunque ostacolo.

Anche i nati in seconda decade (1-10 giugno) tiravano un sospiro di sollievo. Lentamente tornava un senso di leggerezza e di liberazione dalle negatività, e anche le relazioni con il mondo esterno, vissute con agitazione, con nervosismo e con frenesia esagerata, si arricchivano di concretezza, di prudenza e di realismo. Dunque un anno propositivo e dinamico, quasi perfetto se non ci fosse stata la quadratura di Nettuno in Pesci a creare un po’ d’instabilità, d’irrequietezza e di  scarsa concentrazione  nelle decisioni importanti da prendere, inclusa la sfera sentimentale nella quale era facile distorcere la visione della realtà rincorrendo sogni, chimere e  illusioni.

“Basta con Saturno!” l’hanno invocato anche i nati in terza decade (11-21 giugno) che non ne potevano più di averlo contro e di dover fronteggiare le sue torture. E che sollievo sapere che lo rivedranno di nuovo in opposizione soltanto nel lontano 2046. Anche per loro il nuovo anno era promettente e se Saturno aveva contribuito a dar loro un’identità più salda e consapevole, il bellissimo sestile di Urano in Ariete inseriva una carica di dinamismo e di vitalità nel mondo delle relazioni, delle amicizie e delle prospettive future.

OGNI COSA TORNA INDIETRO A PARTIRE DAL SUO MASSIMO E QUESTO MOVIMENTO RISTABILISCE L’EQUILIBRIO

Con un 2018 più che favorevole, quanti hanno rafforzato le posizioni, temprato il carattere e assunto un atteggiamento nei confronti della vita più adulto e consapevole, non hanno alcun motivo di temere il transito di Giove in Sagittario in opposizione al Sole.

Dopo le sferzate saturnine degli anni scorsi tutti i nati del segno si sono pian piano rialzati, e sono stati in grado di rimettere le cose al loro posto: alcuni nella sfera professionale con progetti di cambiamento o con nuove idee da realizzare, altri negli affari di cuore con recuperi e rilanci nelle coppie in crisi o con coraggiose partenze alla conquista di nuovi ed eccitanti rapporti.

Tutto scorreva alla grande fino al 9 novembre dell’anno scorso quando Giove entrava in Sagittario, e molti nati in prima decade si rendevano conto che l’andamento delle cose andava diversamente dalle loro aspettative. La carica vitale e l’umore erano meno sfolgoranti, e insieme ad una vaga sensazione d’incertezza prendeva corpo un’antipatica sensazione di non essere riconosciuti ed apprezzati per i propri meriti.

Giove in opposizione al Sole non elargiva più i suoi doni e invece di accrescere fiducia, ottimismo e sicurezza interiore, rendeva inappagati emotivamente e sentimentalmente.

Gli effetti di un  Giove che contrasta il Sole possono essere diversi: può riaffiorare qualche problemino finanziario o legale non previsto, un improvviso rallentamento di un progetto lavorativo o di un riconoscimento professionale, oppure qualche complicazione può focalizzarsi nei rapporti sociali e sentimentali.

Come sempre le variabili dipendono da quale settore della propria carta natale occupa il segno del Sagittario e da eventuali pianeti al suo interno.

In ogni caso, anche se si è trattato di un transito disarmonico, almeno per i nati in questa decade è stato di brevissima durata e circoscritto a soli due mesi, poiché già a gennaio di quest’anno Giove si dirigeva velocemente verso le decadi successive, portandosi dietro le malinconie, le delusioni e le incertezze senza lasciare strascichi eccessivi.

Diversa la situazione per i nati in seconda e terza decade che  dovranno sorbirsi l’opposizione quasi tutto l’anno, con un periodo tra giugno ed agosto in cui il pianeta sarà anche in retrogradazione e tornerà indietro più volte sugli stessi gradi.

Dunque se per la prima decade il transito si è risolto in fretta, cioè senza contrastare un anno che almeno sulla carta è privo di passaggi negativi, per le altre due decadi sarà necessaria una “messa a fuoco” dell’area in cui transita, specialmente se in quel settore dell’oroscopo personale ci sono squilibri, contraddizioni e problematiche irrisolte.

Per i nati in seconda decade la conflittualità potrebbe sorgere in quelle relazioni sentimentali in cui è necessario definire le esigenze dei rispettivi partner e lo stato di coinvolgimento nel rapporto.  Dal momento che Giove contrario crea insoddisfazione, irrequietezza e desiderio di cambiamento, transitando ad esempio in settima casa potrebbe nascere il bisogno di migliorare la relazione, di cambiare prospettiva e reimpostare la vita a due su basi diverse.  Sarà un banco di prova per tutti. Chi è già in coppia potrebbe intensificare la passione e la complicità oppure, nel caso in cui le divergenze siano insanabili, optare per un cambio di direzione, doloroso ma risolutivo. Un capitolo a parte, quello dei single. Ci sono buone probabilità che la persona giusta si presenti sul loro cammino, placando la sofferenza dovuta a lunghi periodi di solitudine.

Ma il transito potrebbe anche riguardare la quinta casa e magari rendere faticosa una storia d’amore sia nel viverla che nel trovarne una nuova, oppure spengere un po’ quell’energia creativa così importante quando si svolge un lavoro artistico.

Discorso a parte per i nati in terza decade che oltre ad essere contrariati da Giove hanno anche Nettuno in quadratura dai Pesci.

Quando questo pianeta tocca il Sole, è come se ci arrivasse un segnale da un territorio psicologico nascosto. Quel segnale comunica che la nostra personalità esteriore si è irrigidita, è troppo centrata su se stessa, troppo rigidamente convinta di essere dalla parte del giusto nel perseguire meccanicamente un percorso di vita che non offre più sensazioni vere o di rilevanza spirituale.

Nettuno offre sempre, come tutti i pianeti lenti, un’opportunità di crescita anche quando è negativo. Il suo compito è quello di ristabilire “una sintonia con noi stessi” con il nostro sentire, e poiché è un forte stimolo a trascendere le cose mondane della vita, ci permette di entrare in contatto con la nostra parte interiore più profonda, lasciando che ci guidi.

Durante il transito non tutti riusciranno a sintonizzarsi con le sue sottili energie, e molto probabilmente in alcuni momenti ci si sentirà preda di emozioni contrastanti e di una insoddisfazione difficile da identificare.

Il consiglio è quello di rilassarsi, di meditare, di non temere di perdere il controllo sulle proprie emozioni. Con Nettuno giunge il tempo di coltivare uno stato mentale ricettivo e contemplativo e di estirpare quei pensieri ripetitivi e ciclici che sfiniscono e rendono ansiosi, irrequieti e ipersensibili.  Un Nettuno contrario può gonfiare i nostri bisogni e le nostre paure, può indurci a compiere insensatezze, sprechi, autoinganni e a fuggire dalle responsabilità, a volte perfino attraverso paradisi artificiali pur di sfuggire a un contatto con la realtà.

In questo stato d’animo pieno di emozioni, di contraddizioni e di confusione è necessario placare le energie nettuniane e trasformarle in opportunità, ad esempio attraverso la meditazione, la fantasia o l’arte, oppure mettendosi al servizio dell’umanità, questo perché Nettuno è soprattutto compassione, empatia, capacità di sollevarsi dagli egoismi personali per sentirsi parte di un tutto più grande.

In ogni caso accogliere i messaggi di Nettuno e farselo amico potrebbe far vivere quest’anno una fase molto interessante e creativa, non solo dal punto di vista della curiosità intellettuale ma soprattutto in termini di ascolto, di condivisione, di aiuto e di maggiore comprensione nei rapporti con gli altri.

Fino al 6 marzo inoltre Urano resterà in Ariete in sestile al Sole dei nati negli ultimi giorni di questa decade. E’ un transito positivo sia per chi volesse attuare cambiamenti e rompere con situazioni del passato ancora opprimenti, sia per mettere in cantiere progetti e idee innovative con ottime probabilità di riuscita.

Nonostante dobbiate tenere testa a Giove e a Nettuno, il nuovo anno vi vedrà ancora propositivi e attenti a cogliere i suggerimenti del vostro mentore Mercurio. Ad esempio a febbraio, quando farà un bel trigono dall’Aquario, e poi di nuovo a maggio, quando sarà accanto al Sole, portando lucidità, dinamismo e accentuando un desiderio di mondanità e di una vita sociale ricca e variegata.  Altre date importanti in cui sarete particolarmente attivi sono i primi giorni di marzo con l’ingresso di Marte in Aquario e poi a novembre quando sarà amico nel segno della Bilancia.

Sono questi i periodi migliori per cercare di ottenere ciò che si desidera,  per  far decollare un progetto che  sta a cuore o per assumere maggiori responsabilità in ambito professionale.

EMOZIONI E SENTIMENTI

Per prima cosa è necessario ribadire che per quanto riguarda la vita affettiva, gli incontri, i matrimoni, i fidanzamenti o le eventuali crisi e rotture, l’analisi delle posizioni di Venere, di Marte e della Luna nel proprio tema natale è certamente più affidabile, dal momento che ciò che stiamo analizzando in queste previsioni riguarda solo la posizione solare. Fermo restando che i due pianeti hanno significati più estesi, vediamo quali sono i periodi in cui un transito favorevole di Venere, la Dea dell’amore e della Pace, potrebbe generare uno stato di grazia e di benessere tale da rendere più facile la nascita di una situazione amorosa.Anche un transito concomitante di Marte, pianeta dell’azione e dell’intraprendenza, potrebbe risolversi in una mossa decisiva all’azione verso chi ha attirato la nostra attenzione, suscitando emozionanti storie d’amore e di sesso.

I primi di marzo Venere sarà in Aquario in trigono al Sole.  Quale momento migliore per organizzare un piccolo viaggio, magari all’estero?  Nessuna esitazione… prendere un aereo e raggiungere un amico, il partner se vivesse lontano, oppure nel caso foste soli, per interrompere un po’ la noia quotidiana e respirare aria nuova…  Siete, grazie a questa Venere, nello spirito giusto per fare conoscenze originali e insolite, per “allargare gli orizzonti” solleticare la mente e, al tempo stesso, far contento quel Giove in Sagittario che nelle questioni sentimentali mostra la sua parte migliore. Nel caso partiste fate in modo che le ragioni della mente arrivino a collaborare felicemente con quelle dei desideri e dei sensi.

Se invece siete un po’ sotto tono, in vena di cambiamenti anche estetici, tra giugno e luglio avrete Venere proprio nei Gemelli accanto al Sole e, la Dea della bellezza oltre a migliorare l’aspetto fisico, risplenderà di gioia di vivere. Nel caso poi anche Venere fosse proprio in Gemelli alla nascita, ecco un’occasione propizia per un flirt, un incontro eccitante, un lasciarsi andare a qualche evasione, e chissà che possa anche risultare affidabile nel tempo.

Infine i mesi estivi – tra fine luglio e agosto – Venere e Marte, i due pianeti dell’eros, saranno entrambi in leone e renderanno la vita sentimentale un susseguirsi di corteggiamenti, fatti e ricevuti. Per chi avesse Venere in Ariete o in Leone sarà difficile, sotto un cielo di stelle, mostrare un’apparente disinvoltura oppure nascondersi dietro giocose schermaglie per prolungare l’attesa.

FELICE ANNO!

Related Posts

Share This

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Don`t copy text!