Previsioni Leone 2020

Gen 7, 2020 by

COME ARRIVATE AL 2020

Il 2019 è stato un anno carico di oscillazioni un po’ per tutti i Leoni di prima decade (23 luglio – 2 agosto), sballottati tra le speranze e le grandi chance alimentate da Giove e i bruschi cambiamenti di rotta di Urano.
Il transito di Giove in Sagittario in un bellissimo aspetto di trigono al loro Sole accendeva di nuovo la fiamma della vitalità, dell’espansività e della fiducia in se stessi ponendo in primo piano le relazioni, gli amori, i figli e il desiderio di lasciarsi andare ai piaceri della vita.
Quel gigante di Giove elargiva a piene mani i suoi doni migliori: la possibilità di ampliare le proprie esperienze e di mettersi in ascolto di ciò che dettava il cuore per dare maggior colore e consistenza alla propria vita.
Di contro Urano in Toro si poneva in aspetto di attrito al Sole, e causando irritazione ed irrequietezza anche ai Leoni più tranquilli e paciosi, instillava confusione, sbigottimento e timore di perdere quelli che fino ad allora erano stati i punti fermi della loro vita.
Sotto il potente vento di cambiamento uraniano che impone sempre scelte drastiche pur di renderci liberi da ogni condizionamento, alcuni strepitavano per insoddisfazioni in ambito lavorativo mentre altri cercavano vie di fuga dalla famiglia o da rapporti sentimentali non più appaganti.
Nell’incertezza la domanda amletica che sorgeva spontanea era: quale indirizzo dovrò dare in futuro alla mia vita?
Anno meno tumultuoso per i nati in seconda (3-13 agosto) e terza decade (14-23 agosto): ancora al riparo dai balzi uraniani potevano godere pienamente delle opportunità fornite dal re dell’Olimpo, e darsi da fare nel riaffermare con piglio deciso la loro volontà grazie ad un Marte più volte favorevole durante l’anno.

IL BUON SENSO PREVEDE UN TEMPO PER RIFLETTERE E UNO PER AGIRE

 Il 2020 è un anno particolarmente delicato per i nati in prima decade!

Quest’anno è necessario cogliere con l’intuito, con la sensibilità e con una maggiore consapevolezza tutti i segnali che i transiti porteranno per poter captare sia il momento giusto per progettare e pianificare ciò che si desidera, sia quello in cui sarebbe meglio pazientare e centellinare le energie.

Infatti il 2020 è caratterizzato da un ammasso di pianeti in Capricorno, e poiché questo è il segno che rappresenta il duro lavoro, la disciplina e un lento progresso raggiunto con impegno e serietà, sono questi gli input da tenere maggiormente in considerazione e le qualità da apprendere, sempre  dopo aver verificato in quale casa del proprio tema natale avverrà questo insolito Stellium planetario.

Leggerete un po’ ovunque che Plutone, Saturno, Giove (entrato il 2 dicembre 2019) e perfino Marte fino alla fine di marzo resteranno, per dirla alla napoletana, “azzeccati” uno accanto all’altro in Capricorno, e che questo potrebbe avere ripercussioni nella vita quotidiana, nei rapporti di lavoro, e perfino sulla salute personale dal momento che questi sono i significati di una sesta casa.

Verissimo… ammesso però che si abbia un Sole e un Ascendente in Leone, perché con un diverso Ascendente, ad esempio in Scorpione, ecco che potrebbe essere coinvolto il tema delle sicurezze emotive e materiali mentre con un Ascendente Cancro le tematiche inerenti potrebbero riguardare i rapporti interpersonali e societari.

Per questo motivo è sempre necessario dare un’occhiata al proprio tema e controllare il settore occupato dal segno del Capricorno e se ci sono pianeti che lo occupano in modo da avere la propria situazione stellare più chiara e definita.

In ogni caso, poiché ogni pianeta agisce sempre secondo i dettami del segno in cui si trova, più in generale un ammasso di pianeti in Capricorno parla di ambizioni, di duro lavoro e di molta perseveranza, cioè di tutte quelle strategie utili a fondere la propria natura con la propria identità pubblica.

Si tratta dunque di una serie di modalità che ammoniscono tutti i Leoni a non strafare, a non agire impulsivamente con colpi di testa, ad assumere atteggiamenti più determinati, cauti e riflessivi, in modo da poter consolidare ciò che è stato già conquistato e programmare con metodo ciò che si intende perseguire nel futuro.

Del resto è noto che caratterialmente ogni Leone presenta una carenza di senso tattico, un’eccessiva impazienza e un’esuberanza nell’azione veloce che lo spingono ogni volta a buttarsi a capofitto verso la conquista di ciò che desidera, senza mai averne valutato con attenzione tutte le conseguenze.

Tutto questo anche in considerazione della presenza di Urano, il pianeta del cambiamento, che transitando in fastidiosa quadratura nel segno Toro, potrebbe creare un corto circuito e sollecitare i nati in questa decade ad eliminare tutti gli ostacoli materiali e psicologici che si frappongono al desiderio di poter vivere la propria vita in modo più libero ed indipendente, senza troppe remore nei confronti degli altri e delle loro esigenze e necessità.

Tra l’altro proprio intorno al 31 marzo Saturno dopo oltre due anni in Capricorno, entrerà in punta di piedi in Aquario, in una posizione conflittuale di opposizione rispetto ad un Sole leonino, e sebbene per quest’anno si tratterà solo di un ingresso provvisorio che terminerà a giugno, potrebbe comunque essere avvertito dai nati nei primi giorni del segno sia a livello mentale che fisico.

 Saturno, è bene ricordarlo, anche se durante un transito richiede concentrazione, serietà e capacità di vedere con chiarezza la realtà, in cambio ci dona la possibilità di rispondere alle sue richieste con maturità, con dignità e con rispetto di sé, e di diventare una persona più saggia, più coerente e più consapevole.

Degno di nota il transito di Marte in Ariete che inizia a fine giugno e prosegue in questo segno fino alla fine dell’anno!

Avere per metà anno l’ardente e impetuoso Marte in splendido aspetto al Sole è una potente trasfusione di vitalità, di passione, di eros e di apertura verso esperienze del tutto nuove in cui impegnarsi e raggiungere obiettivi difficili ma non impossibili.

Dunque, soprattutto chi ha Marte nei segni di fuoco, godrà di  un surplus di energia e potrà avvalersi  di un transito che infonde grinta, coraggio e  regala una spinta propulsiva  ai Leoni che  desiderano viaggiare, trasferirsi all’estero per un lavoro, in un’altra città per studiare, oppure per  ritrovare entusiasmi e riprendere interessi e impegni interrotti in passato e  finiti nel dimenticatoio.

Decisamente un anno più scorrevole per i nati in seconda e terza decade ancora al riparo dal transito di Urano in Toro e dall’opposizione di Saturno in Aquario.

Certo siamo lontani dalla sensazione di speranza e di fiducia alimentate nel 2019 da Giove in Sagittario che, giocando in casa, dava grande spazio ai sogni, agli entusiasmi e alle esagerazioni di ogni tipo.

Quest’anno passeggia nel segno del Capricorno governato da Saturno e, come accennato sopra, pone in evidenza il confronto con la realtà e con ciò che può avere effetti duraturi nel tempo in termini di affidabilità, correttezza,  disciplina e stabilità interiore.

Potremmo immaginare che il pianeta più benvoluto e amato da tutti noi intenda ribadire che il rispetto è qualcosa che si conquista con l’autorevolezza e  la collaborazione degli altri e non con l’autorità imposta da chi, con una punta di presunzione e un’immagine di estrema sicurezza, crede sia un suo diritto esercitarla.

Ovviamente, sebbene nessuno sia mai un Leone al cento per cento, stiamo solo enfatizzando certe caratteristiche che spesso sono evidenti in un Sole leonino; sempre valido comunque il consiglio di tenere sempre presenti i propri limiti, di contenere l’orgoglio e ridimensionare quell’immagine di “grandeur” che spesso fa perdere al Leone il senso della misura di se stesso.

Tra l’altro a metà anno Giove si unirà a Saturno e a Plutone in Capricorno e l’incontro di questi tre Titani dello Zodiaco, specie per chi ha pianeti personali in segni di terra, potrebbe significare la realizzazione di un importante traguardo o un grande miglioramento proprio nel settore della propria carta coinvolto dal transito.

Ed è proprio in considerazione di questa possibilità favorevole che, lasciar agire solo il lato ombra del proprio segno zodiacale e non integrarlo con la parte più carismatica, più nobile e più luminosa ben presente in ogni Leone e Leonessa, sarebbe un vero peccato

Stesso discorso nel caso in cui per una eccessiva impazienza nel farsi avanti senza aspettare il momento opportuno, si brucino le tappe sciupando un’occasione unica e irripetibile.

Infine il transito di Nettuno in Pesci che, sebbene non tocchi il Sole direttamente, potrebbe risultare positivo entrando in contatto con chi di seconda decade ha una Luna, Venere o Marte in un segno d’acqua alla nascita o il segno dei Pesci in angoli importanti nella propria carta del Cielo.

In questi casi nuove sensazioni possono irrompere nella coscienza e innalzare il proprio livello emotivo e la propria sensibilità, soprattutto se si cerca un’ispirazione per far crescere d’intensità l’espressione dei propri sentimenti, oppure accrescere la propria creatività e la capacità d’immaginazione.

Tenendo presente che,  ovunque si trovi la casa occupata dai Pesci, con Nettuno è sempre bene  essere prudenti e tenere i piedi ben piantati a terra, affinché sogni ed illusioni non creino false speranze.

VITA AFFETTIVA

Ci preme ribadire che per quanto riguarda la vita sentimentale, gli incontri, i matrimoni, i fidanzamenti o le eventuali crisi e rotture, l’analisi delle posizioni di Venere, di Marte e della Luna nel proprio tema natale è di sicuro molto più affidabile, visto che ciò che stiamo analizzando in queste previsioni riguarda solo la posizione solare. Per questo ci limiteremo ad indicare soltanto i periodi in cui un transito favorevole di Venere, la Dea dell’amore e della Pace, potrebbe generare uno stato di grazia e di benessere tale da rendere più facile la nascita di una storia d’amore. Anche un transito concomitante di Marte, pianeta dell’azione e dell’intraprendenza, potrebbe risolversi in una mossa decisiva all’azione verso chi ha attirato la nostra attenzione, suscitando emozionanti storie d’amore e di sesso.

Ricordiamo che per i nati in Leone Venere alla nascita può trovarsi in Gemelli, in Cancro, in Leone, in Vergine, in Bilancia.

Grande spazio ai sentimenti durante l’anno specialmente ai Leoni che alle fiammate improvvise preferiscono un rapporto consolidato e duraturo che risponda a criteri di profondità e di stabilità affettiva.

L’affastellamento di pianeti in Capricorno, specialmente se si posizionano in settima casa, rappresenta infatti un concentrato di lucidità e di obiettività e permette di valutare meglio qualità e difetti del partner e la sostanza della relazione che vivono o che intendono iniziare.

Ovviamente se la situazione di coppia è logora e stanca già da tempo, con tutta probabilità Urano, il pianeta delle decisioni drastiche, potrebbe spingere i nati in prima decade a chiuderla senza tanti compromessi, oppure a lasciarsi travolgere da partner eccentrici e poco convenzionali ma intriganti intellettualmente.

A febbraio Venere sarà in Ariete ed ecco allora la fiammata di passione potrebbe travolgere chi ha Venere in questo segno e cerca un amore fatto di clamorose conquiste e inedite seduzioni. L’’incontro tra fuoco arietino e fuoco leonino, può rivelarsi positivo e stimolante specie per i più giovani in cerca di storie avventurose, di innamoramenti a sorpresa, in cui un pizzico di follia spinge a non pensare troppo al domani.

Ma un Leone può avere anche una Venere in Gemelli e poiché il pianeta dell’amore resterà da aprile alla prima settimana di agosto in questo segno con Marte complice in Aquario, per molti single l’imperativo categorico sarà darsi da fare, vedere gente, stringere nuove amicizie e frequentare ambienti in cui sentirsi sempre più affascinanti, intraprendenti e con un tocco di malizia in più.

Il periodo più favorevole per entrare in sintonia con la vibrazione venusiana, sia per chi è single che per chi è alla ricerca di una nuova armonia di coppia, cadrà tra settembre e ottobre quando Venere sarà in Leone accanto al Sole, e mentre tutte le fazioni in lotta all’interno della psiche individuale si armonizzeranno, in uno stato di serenità interiore non sarà difficile incontrare quella famosa “metà” di cui tanto si parla.

Infine proprio per chiudere l’anno in bellezza a dicembre Venere transiterà in Sagittario con il concomitante transito di Marte nel segno dell’Ariete: essere corteggiati, apprezzati ed ammirati, anche se non proprio come stelle del cinema, farà tornare il desiderio di aprire il cuore e di arrendersi, di lasciar andare corpo, mente e spirito… con fiducia.

AUGURIAMO UN FELICE ANNO A TUTTI!

 

Related Posts

Share This

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.